2008 nel segno di Valentino Rossi. Parola di Papà Graziano

2008 nel segno di Valentino Rossi. Parola di Papà Graziano

Il 2008 sarà l'anno di Valentino: ecco le parole di Graziano Rossi

da in Formula 1 2017, MotoGP 2017, Valentino Rossi
Ultimo aggiornamento:

    Graziano e Valentino Rossi

    Il 2007 ormai ce lo siamo lasciati alle spalle: con le sue vicende che tutti conosciamo e che hanno caratterizzato questo anno di motociclismo. Nel 2008 che arriva ci aspettiamo un campionato ricco di sorprese e di spettacolo che solamente la Motogp ci può regalare. E lo stesso desiderio è quello di Graziano Rossi.

    Il papà di Valentino Rossi, anche lui grande corridore delle due ruote, è stato intervistato proprio in merito al 2007 praticamente disastroso del pilota di Tavullia. Un anno difficile quello di Valentino, tra il gossip e le vicende con le tasse, ed una moto che certo non era un granchè, Valentino Rossi non è stato affatto tranquillo: e tutto questo si è rispecchiato in un campionato piuttosto deludente. Ma come sarà il 2008 per Vale? Papà Graziano ne è convinto: sarà il suo anno.

    Aspettiamoci delle gare certamente più divertenti.

    E aspettiamoci un Valentino più competitivo. Io sono ottimista, anche se sono un po’ di parte… Stoner sarà il primo avversario, l’altro sarà senz’altro Pedrosa. E poi ci sarà sicuramente una sorpresa, viene sempre fuori qualcuno che la gente non si aspetta. Saranno tre o quattro i piloti competitivi che se la giocheranno: Valentino sarà tra questi“.

    La speranza di Graziano Rossi, e anche la nostra, è che ogni gara non sia data per scontata. La nostra speranza per il 2008 è che sia un anno ricco di sorprese, di gare reali tra i piloti, che di contenderanno la vittoria fino all’ultimo centimetro di pista, e di grandi ritorni e nuove scoperte. Insomma, ci aspettiamo un motomondiale che ci lasci ad ogni gara con il fiato sospeso fino al traguardo!

    322

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1 2017MotoGP 2017Valentino Rossi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI