500 miglia Indianapolis 2014: Hunter Reay è il campione [FOTO]

La 98^ edizione della 500 miglia ha visto trionfare Reay

da , il

    hunter reay

    Ryan Hunter Reay vince per un soffio la 98^edizione della 500 miglia di Indianapolis. Al pilota americano, nel 2013, gli era stata negata la vittoria per l’esposizione di una bandiera gialla per una auto fuori alla curva 1. Hunter Reay ha aspettato con ansia questo lunghissimo anno per aver l’occasione di dimostrare di essere lui il migliore. La missione del pilota americano è stata compiuta ed è riuscito a laurearsi campione delle 500 miglia di Indianapolis. Come da consuetudine nei gran premi di indy, a fine gara, per Reay c’è stato da bere dell’ottimo latte freddo nel parco chiuso del circuito.

    2014_HunterReay500DrinkMilk_Headline_1600x800

    Era dal 2006 che un pilota americano non si insediava sul gradino più alto del podio di Indianapolis. A fine gara Hunter Reay è stato un vulcano di gioia: ” vincere a Indianapolis, per un americano, è qualcosa di unico e speciale. Questa vittoria vale più del campionato stesso in quanto è la storia del automobilismo americano. Pensare che Hunter Reay era partito a metà schieramento dopo una qualifica non di certo esaltante. Durante i 200 giri del Gran Premio ci sono stati 11 avvicendamenti in prima posizione. Incredibile è stato l’ultimo pazzo giro di queste 500 miglia. Helio Castroneves, nella curva 1, era riuscito a superare Hunter Reay ma l’americano è riuscito a stare francabollato al rivale e sul traguardo finale è riuscito ad essere davanti di +0.060 secondi. Questa distanza temporale è paragonabile a quella di un battito di ciglio. Un finale al cardiopalma per tutti i tifosi americani e non solo, appassionati di questo sport. Questo arrivo in volata è stato uno dei più emozionanti delle 98 edizioni della manifestazione automobilistica.

    Sul podio è salito anche Andretti ad una distanza di +0.317 di secondo. Carlos Munoz, secondo nella passata edizione, è giunto al traguardo in quarta posizione. Dietro di lui è arrivato Juan Pablo Montoya, vecchia conoscenza della Formula 1. Kurt Busch, nella sua prima 500 miglia, ha tagliato il traguardo col sesto tempo finale. La gara, al giro 192, è stata sospesa per un brutto incidente che ha coinvolto la vettura di Townsend Bell. Il primo pilota a doversi ritirare è stato Graham Rahal per un problema elettrico. 500 miglia di Indianapolis da dimenticare per Tony Kanaan, vincitore del 2013. La sua gara è durata solo 26 giri per un problema alla sospensione. La 500 miglia ha regalato emozioni incredibile in questa 98^edizione.