Accessori moto: quali preferiscono i motociclisti?

Ecco quali sono gli accessori che i motociclisti cambiano più spesso sulle proprie moto

da , il

    Il motociclismo è uno stato d’essere, che ti porta alla fusione quasi completa con la moto fin quasi ad avere visioni mistiche dell’oggetto che da inanimato prende vita e ti parla. Le leggende narrano che tanti motociclisti hanno dato buca alle proprie donne preferendo la moto….insomma, moto e motociclista vivono quasi in simbiosi, e questo significa anche “personalizzazione”: quali sono gli accessori che i riders preferiscono cambiare sulla propria due ruote per renderla unica tra le tante?

    Bilancieri manubrio

    I bilancieri alle estremità del manubrio (o dei semimanubri) sono quasi un must per ogni motociclista. Ne esistono diverse tipologie in commercio, ognuna con le proprie caratteristiche in termini di resistenza, materiale e colore. Sicuramente i bilancieri in ergal vanno per la maggiore, anche se penalizzano le vibrazioni percepite perchè nettamente più leggeri degli originali, che hanno appunto la funzione di smorzare questo fenomeno.

    Terminale di scarico

    Può un motociclista non godere della voce della propria “piccina”? Assolutamente no, ma quanto più è rauca tanto è meglio…..se poi la si sente a 500 metri la soddisfazione è ai livelli del Nirvana. Il terminale di scarico è quindi una delle “chicche” preferite dal motociclista moderno, anche perchè sicuramente il risparmio di peso rispetto l’originale è cospicuo…

    Manopole

    Tra gli accessori più comunemente sostituiti sulle moto ci sono sembra ombra di dubbio le manopole. I motivi possono essere i più disparati, a partire dall’estetica fino alla funzionalità: si cambiano per puro piacere, per ottenere una migliore ergonomia o per fare da corredo ad un eventuale gas rapido.

    Portatarga

    Una targa inclinata rende la linea della coda decisamente più filante e bella, se vista di profilo. Ecco allora che la stragrande maggioranza dei motociclisti tende a cambiare il portatarga di serie con un omologo a regolazione variabile, in modo da personalizzare l’inclinazione della targa. Occhio però a non superare i 30 gradi sulla verticale, altrimenti son dolori!

    Frecce

    Che le frecce montate di serie dalla stragrande maggioranza delle case motociclistiche siano grandi e sgraziate non ci piove: moto aerodinamicamente valide, con un design pulito e filante….si ritrovano questi bulbi più simili a delle nespole che a delle frecce. Ecco allora spiegato il perchè tanti motociclisti preferiscono cambiare le quattro frecce con delle omologhe aftermarket, magari a LED.