Alonso ad Indianapolis 2017: “Voglio il Triple Crown”

Alonso ad Indianapolis 2017: “Voglio il Triple Crown”

Alonso spiega che la 500 Miglia di Indianapolis è il secondo gradino della sua carriera dopo la F1 ed un futuro anche a Le Mans

da in 500 Miglia di Indianapolis, Fernando Alonso, Formula 1 2017
Ultimo aggiornamento:
    Alonso ad Indianapolis 2017: “Voglio il Triple Crown”

    Fernando Alonso ha ufficializzato la sua presenza alla 500 Miglia di Indianapolis 2017. Non da comparsa ma con una Dallara DW12 motorizzata Honda del team Andretti. Il suo obiettivo è il triplete che ti proietta nella storia del motorsport, la “Triple Crown” (o tripla corona, se preferite). Alonso, già vincitore del GP di Monaco di F1, vuole l’alloro della 500 miglia di Indianapolis e della 24 Ore di Le Mans per riprendersi quelle soddisfazioni che la Formula 1 non è più in grado di dargli a causa di una McLaren non competitiva e di un’età anagrafica, quasi 37 anni, che non gli consente più di fare progetti troppo a lungo periodo. Curiosamente, questa scelta gli impedirà di prendere parte al GP di Montecarlo di quest’anno previsto proprio per il 28 maggio:“Sarò di nuovo in pista in Canada, il mio obiettivo resta la F1 e questa esperienza è una tantum. Naturalmente un giorno vorrò correre anche a Le Mans per puntare alla “Tripla Corona” che rappresenta una delle sfide più affascinanti che posso affrontare dato che ormai per me è impensabile raggiungere i mondiali vinti da Schumacher”, ha dichiarato Fernando Alonso nella conferenza stampa di presentazione del progetto 500 Miglia di Indianapolis.

    “Mi considero un pilota completo, capace di adattarsi ed il modo migliore che ho di dimostrarlo è competere in categorie diverse tra loro. Il mio primo obiettivo in questa nuova avventura è divertirmi dato che sono un pilota che ha sempre bisogno di nuove sfide. Guidare su un ovale è una sfida emozionante ed impegnativa che mi terrà occupato per due settimane”, ha proseguito Fernando Alonso nella conferenza stampa tenuta dalla McLaren a Sakhir. A dargli fiducia, c’è il caso di Alexander Rossi che, nonostante poca esperienza in Formula 1, ha vinto la 500 Miglia di Indianapolis da debuttante:“Non ho l’obiettivo di vincere a tutti i costi dato che ho grande rispetto di tutti quei piloti che gareggiano nella IndyCar ma spero di fare bene. Lo scorso anno ha vinto un debuttante quindi tutto può succedere e io non voglio fare il turista”.

    “Guido da quando ho 3 anni e da piccolo i piloti di allora potevano confrontarsi in tante categorie: la Formula 1, la 500 Miglia di Indianapolis e la 24 Ore di Le Mans sono le più grandi gare al mondo e ho sempre sperato di poterci correre un giorno e magari vincere.

    In Formula 1 ci sono riuscito ma le altre due categorie sono tutte nuove e diverse”. Fernando Alonso ha 6 settimane per prepararsi alla 500 Miglia di Indianapolis patendo da zero:“Non conosco nulla della tecnica di guida sugli ovali, delle strategie di gara, dei pit stop e delle ripartenze. Credo sia una grande sfida ma non sono preoccupato. Voglio affrontare questa avventura come McLaren-Honda-Fernando dimostrando che siamo uniti”. Alonso studierà molti filmati e lavorerà al simulatore tra un Gran Premio di Formula 1 e l’altro, Il primo test in pista dovrebbe essere il 15 Maggio. La 500 Miglia di Indianapolis 2017 andrà in scena il 28 Maggio.

    640

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN 500 Miglia di IndianapolisFernando AlonsoFormula 1 2017