Alonso: Ferrari in zona podio, io non mi cambio con nessuno! [VIDEO]

F1 2013: Fernando Alonso parla della Ferrari e degli avversari

da , il

    alonso ferrari pre stagione 2013 formula 1

    In queste due settimane scarse di attesa che ci separano dall’inaugurale GP d’Australia, ogni occasione è buona per rubare qualche informazione in più ai protagonisti della stagione 2013 di Formula 1. Oggi tocca a Fernando Alonso che, intervenuto ad un evento promozionale organizzato da uno sponsor Ferrari, fa sapere con quali obiettivi si presenterà ai nastri di partenza di Melbourne. “La Red Bull è davanti, la Ferrari è da podio – riporta la Gazzetta – Con la macchina del GP del Brasile [ultima gara del 2012, ndr] la Red Bull dovrebbe stare davanti con un certo margine in Australia”, ha affermato il due volte iridato che, contemporaneamente, ha rivisto leggermente al ribasso le quotazioni della Mercedes:“Ci aspettavamo dei progressi perché la scorsa stagione hanno iniziato a preparare la macchina di quest’anno già durante l’estate. Non è stata una sorpresa, ma fino ad ora hanno ben figurato solo nelle prove”.

    Le previsioni di Alonso

    Qualche giorno fa Fernando Alonso invitava a non farsi idee dai risultati dei test. Oggi non ha cambiato versione:“Sono stati solo collaudi. È come se dopo aver visto gli allenamenti di Nadal o Federer se ne pronosticasse la vittoria al Roland Garros. Ma è chiaro che Red Bull o McLaren dovrebbero stare davanti”. Lo spagnolo si limita semplicemente a parlare di ciò che ben conosce, vale a dire il potenziale della Ferrari. “Se l’anno scorso eravamo a 1″6 dai migliori e siamo arrivati quarti, quest’anno dovremmo essere sul podio – ha ammesso dividendosi tra speranza e scaramanzia – Non c’è ragione per pensare che non sarà così nella prima gara”. Secondo l’asso delle Asturie, il lavoro da fare per rendere la F138 prima della classe è ancora molto:“Abbiamo migliorato alcuni aspetti della macchina rispetto all’anno scorso, dobbiamo ancora migliorare in frenata o nel consumo degli pneumatici”. Proprio le gomme saranno il nodo cruciale di tutti i successi e tutte le sconfitte:“Quest’anno finché non arriveremo a ogni circuito non sapremo se ci saranno due o più pit-stop in gara”.

    Alonso: “Non mi cambio con nessuno”

    Ad inizio 2012 riportammo una dichiarazione di Fernando Alonso che suonava più o meno così:”Non sono mai stato forte come adesso”. La stagione che venne gli dette pienamente ragione. L’uomo Ferrari è stato quasi perfetto. Quest’anno sembra voler ripetere il rito ed afferma:“Non mi cambierei con nessuno, sono contento dei due titoli che ho vinto. Oggi vengo considerato un pilota migliore rispetto a quando vinsi i due Mondiali con la Renault. È chiaro che Michael Schumacher da questo punto di vista è il migliore, avendo vinto sette titoli, ma credo che in F1 nessun pilota si cambierebbe con un altro”.