Alonso in Ferrari: Montezemolo conferma

Alonso sarà pilota Ferrari

da , il

    Fernando Alonso in Ferrari? Ci siamo. Anche il Presidente Luca di Montezemolo conferma le indiscrezioni ma svicola dall’annuncio ufficiale per il semplice fatto che, con molta probabilità, l’accordo tra il campione spagnolo e la scuderia italiana partirà dal 2011.

    ALONSO IN FERRARI. Luca di Montezemolo conferma il futuro in rosso di Fernando Alonso con queste parole:“Prima o poi arrivera’ in Ferrari. Vedremo quando”. Quella che suona come una inequivocabile conferma delle tante voci che girano da mesi e mesi nel paddock, però, nasconde un’altra importante verità: Kimi Raikkonen e Felipe Massa resteranno al loro posto anche nella prossima stagione. “Per il prossimo anno abbiamo Raikkonen, Massa, Fisichella, Badoer, Gene e spero Michael Schumacher, quindi abbiamo una panchina lunga come quella del Real Madrid”, ha dichiarato il numero 1 del Cavallino. Dal mio punto di vista, quindi, vanno considerate solo chiacchiere quelle che danno Kimi Raikkonen scaricato con un anno d’anticipo dalla Ferrari. Quanto all’arrivo dell’asso di Oviedo, zero dubbi adesso. “Mi e’ sempre piaciuto Alonso, perche’ e’ un grande pilota che ho adocchiato quando era in Minardi – ha rivelato Montezemolo – Ha vinto dei titoli e ho sempre pensato che prima o poi, tutti i grandi piloti arrivano in Ferrari. Prima della gara di Imola, Ayrton Senna venne da me e mi disse: ‘Voglio finire la mia carriera con la Ferrari’; Prost, Lauda, Mansell, Michael, quindi vedremo. Guardiamo avanti, la vita e’ lunga per tutti”.

    FERNANDO ALONSO. Dopo le esternazioni del Presidente della Ferrari, il diretto interessato cosa dice? Intervistato dalla Gazzetta dello Sport durante un evento promozionale, Fernando Alonso ammette le trattative “Non si può ancora dire al 100%, c’è ancora da lavorare” ma, raccontano i presenti, la sua espressione non lascia scampo a dubbi.

    MICHAEL SCHUMACHER. Da Monza arrivano altre notizie sul fronte piloti. Anche Michael Schumacher resta in Ferrari. Il tedesco rinnova per altri 3 anni il rapporto con Maranello ma esce dalla squadra di Formula 1. “Il presidente Montezemolo ed io ci siamo messi d’accordo per prolungare la nostra collaborazione per altri tre anni. L’accordo prevede che il mio contributo sia sempre più indirizzato nell’area delle vetture stradali - ha dichiarato il tedesco – E’ stato per me molto bello partecipare allo sviluppo della Ferrari California, della 430 Scuderia e dell’ultima nata, la 458 Italia. Non vedo l’ora di poter essere coinvolto nei futuri progetti di Maranello” ha concluso.