Alonso in Ferrari: non basta dire… Basta!

I risultati del nostro sondaggio sulle notizie che più hanno rotto le scatole agli appassionati di Formula 1 e MotoGp vede ai primi posti il passaggio di Alonso in Ferrari e le indiscrezioni su Valentino Rossi in Formula 1

da , il

    Sondaggio Formula 1 e MotoGP

    Il nostro sondaggio sulle notizie di Formula 1 e MotoGP che più hanno rotto le scatole negli ultimi mesi, se non addirittura anni, ha avuto un vincitore inequivocabile: Alonso in Ferrari! Al di là della gentile indicazione data dai nostri lettori, però, l’impressione è che sulla vicenda ne sentiremo ancora delle belle. E per altro tempo ancora…

    SONDAGGIO. Le alternative erano eterogenee tra loro ma tentavano di racchiudere i temi, profondamente extra-sportivi, sui quali vi era stata maggiore concentrazione di notizie o, se preferite, si era registrato un vero e proprio accanimento informativo! Rivediamo le varie opzioni:

    • Fernando Alonso in Ferrari. Tutto ha avuto inizio a fine 2007. Da quando lo spagnolo ha prematuramente interrotto i rapporti con la McLaren Mercedes e si è dichiaratamente schierato come nemico degli inglesi, la popolarità dell’ex-rivale di Schumacher (nel frattempo andato in pensione) ha riscosso sempre maggior credito nel Bel Paese. Principali stacoli ad un suo approdo in Ferrari sono stati la presenza di Jean Todt e i contratti in essere che vedono Felipe Massa e Kimi Raikkonen con sedili bloccati fino al 2010. Noncuranti di ciò e forti dell’allontanamento di Todt, giornalisti di mezzo mondo hanno fatto a gara per lanciare pseudo scoop sull’accordo tra Fernando Alonso ed il Cavallino. Accordo che, secondo alcuni, sarebbe tutt’ora esistente ed entrerebbe i vigore a partire dal 2010.
    • Valentino Rossi in Formula 1. Dopo aver monopolizzato l’informazione nel pre-stagione 2006, Valentino Rossi ha avuto un ritorno di fiamma con la Ferrari al termine del 2008. E’ stato solo un test-regalo ma è bastato ai giornali per ricamare nuovamente scenari al limite della fantascienza. Fortunatamente, ormai, la vicenda pare chiusa per sempre.
    • Michael Schumacher in MotoGP. Se Rossi va in Ferrari, Schumi va in moto. E come! Già protagonista del mondiale tedesco SBK, il sette volte campione del mondo di F1, viene di tanto in tanto avvicinato al mondiale Superbilke che, per alcuni, altro non sarebbe che l’allenamento supremo in ottica partecipazione come wild card al GP d’Italia di MotoGP al Mugello.
    • Raikkonen si ritira dalla F1. Legata a doppio filo all’ipotesi di Alonso in Ferrari, si ricorda facilmente la volontà, più volte ammessa da Kimi Raikkonen, di lasciare la F1 da giovane e di non correre più in altri team se non ancora per la Ferrari. Questo significa, realmente, che il finnico potrebbe alzare bandiera bianca già a fine 2010, a soli 31 anni.
    • Senna, Bruno come Ayrton. La voglia di rivedere il nome Senna in Formula 1 è tanta. Prendere Bruno Senna e farlo correre col fantasma dello zio appeso dietro, però, lascia qualche perplessità. Il ragazzo è giovane ma non giovanissimo. Veloce ma non velocissimo. Vicino ad alcuni team di F1 ma non vicinissimo. Insomma, conviene, almeno per un po’, togliergli i riflettori di dosso. E finirla per sempre coi paragoni.
    • Honda venduta. Uno dei pochi tormentoni che possiamo per il momento tranquillamente archiviare. La vendita del team ha conosciuto proprio in questi giorni l’epilogo. Resta da capire cosa ne sarà della Brawn GP, vale a dire se diventerà una solida realtà o se rappresenta solo una soluzione di comodo, in attesa di nuovi acquirenti.
    • Melandri, quale futuro? Persa l’occasione della vita con la Ducati, Melandri tenta di trovare una nuova giovinezza con la Kawasaki ma la crisi economica lo trascina di nuovo in bruttissime acque. Alla fine riesce a trovarsi due ruote ed un motore per tenere ancora accesa la speranza.
    • Vettel, nuovo Schumacher. Basta essere giovani, tedeschi ed andare forte per vedersi accostare il nome a quello di Schumacher. Vettel, per sua fortuna, non sfugge a questa regola ma promette già dal 2009 di ritagliarsi un posto definitivamente tutto suo in modo tale che, tra 15 anni, quando il piccolo Mick Schumacher (figlio di Michael) si affaccerà alle porte della F1, tutti parleranno di lui come il “nuovo Vettel”…

    RISULTATI. Un lettore su 3 ha scelto Alonso in Ferrari lasciando agli altri le briciole. Solo Valentino Rossi in Formula 1 ha tentato di contrastarlo ma si è dovuto fermare al 23% dei voti. Queste due opzioni, assieme, superano il 50% del totale delle preferenze. La medaglia di bronzo della speciale classifica dei tormentoni che più hanno stufato gli appassionati di F1 e MotoGP spetta al destino di Bruno Senna (si sa che i miti non vanno toccati) e al futuro della Honda (veramente deprimente la girandola di nomi accostata alla scuderia di Brackley). Più in sordina passano il futuro di Melandri, il possibile ritiro di Kimi Raikkonen, l’avventura su due ruote di Michael Schumacher e i paragoni retorici che affliggono Sebastian Vettel.