Alonso:”Manca Schumacher? Io me ne frego!”. E a tutti importa solo di Raikkonen e Massa!

Per ora no

da , il

    GP Australia F1 2007

    Giusto un anno fa descrivevamo la viglia del primo GP della stagione come un momento molto intenso, pieno di spunti di interesse, dove ogni team ed ogni pilota aveva qualcosa da chiedere/dimostrare.

    Quest’anno, nonostante le tantissime novità di questo GP d’Australia, l’opinione è che sia l’esatto contrario. C’è solo un grande tema. Coinvolgente ed interessante. Ma poco altro.

    Tutti gli occhi sono su di loro. Felipe Massa e Kimi Raikkonen. I due continuano a giurarsi amici, colleghi, professionisti al servizio della Ferrari. Ma sin dalla prima gara, soprattutto alla prima gara, la posta in palio è troppa per credere alle loro dichiarazioni fino in fondo.

    C’è da credere che Massa non cambierà le mutande. Si metterà quelle speciali. Quelle da superportafortuna che gli hanno dato la vittoria in Brasile. E spererà di vincere per dimostrare che anche, quando si fa sul serio, lui sa stare davanti. Sa correre da campione, per diventare campione del mondo.

    Dall’altra parte Raikkonen si arrabbia con Massa perché nei test in Bahrain va troppo forte e svela già tutti gli assi nella manica di questa Ferrari. Raikkonen fa i migliori intertempi in prova e poi rallenta o rientra ai box. Raikkonen incassa le critiche. Essere battuto da Massa, sarebbe un brutto colpo. Ma a lui sembra fregare meno di tutti e dà appuntamento a domenica pomeriggio dopo che avrà parlato la pista.

    A fare da cornice a questi due, c’è un Alonso scalpitante e voglioso di confermarsi. C’è un Hamilton pronto, prontissimo, deciso a stupire. C’è un altro duello in famiglia tra Kovalainen e Fisichella. Ma sembrano tutti argomenti dei quali si potrà parlare anche in seguito.

    Così come adesso, per adesso, non interessa ancora a nessuno se questa Red Bull disegnata da Newey vada… o non vada. Non interessa sapere se la Honda sia peggio o meglio della Super Aguri e se la Super Aguri insieme alla Toro Rosso siano regolari o no. Non interessa conoscere il reale potenziale della “ex-sorpresa” d’inverno BMW Sauber. Non interessa prendere atto che la Toyota anche quest’anno non c’è. Che la Spyker non c’è mai stata. Che la Williams non è poi così male.

    Per ora no. Interessa altro. Qualcuno ha provato persino a parlare del primo, dopo 16, anno senza Michael Schumacher. Ma Alonso ha risposto per tutti:“Non c’è Schumacher? Lo so e non me ne frega niente!”. Bravo Fernando.

    E l’argomento di dibattito è tornato il solito: Kimi e Felipe. Ghiacciolino-man contro il pilotino. Che vinca il migliore.