Álvaro Ademà, tifoso di Alonso a pagamento

alvaro ademà è il vincitore del concorso organizzato dalla renault e ing direct per trovare il tifoso 100% di alonso che per 3000 euro al mese seguirà come un ombra il pilota spagnolo e scriverà su un blog il resoconto sulla sua avventura nel mondo dell f1

da , il

    I più attenti ricorderanno che nello scorso aprile parlammo dell’incredibile concorso organizzato dalla ING-Renault che si era messa a cercare il più grande fan di Fernando Alonso per dargli un contratto di lavoro come tifoso professionista. Dopo una dura selezione iniziata a colpi di videocurriculum da pubblicare su youtube e proseguita con altre prove difficilissime, abbiamo il nome del bravo e fortunato vincitore: Álvaro Ademà.

    In alto riproponiamo il video che ha portato Ademà a supeare la prima selezione, alla quale hanno preso parte oltre 35mila concorrenti. Le successive prove, lontano dalle telecamere, hanno sfoltito ulteriormente il gruppo da 100 a 15. Poi da 15 a soli 3 finalisti tra i quali è uscito il 23enne dotato di una parlantina spigliata e, evidentemente, una simpatia contagiosa.

    Sul sito ufficiale dell’iniziativa, divenuto adesso il blog ufficiale di Ademà, si può seguire passo passo l’entrata nel magico mondo della Formula 1 di un ragazzo appassionato come (e più) di tanti altri.

    Il 23enne di Barcellona (proprio catalano dovevano prenderlo?… si sarà chiesto Alonso), studente in giornalismo, esordirà a fianco del due volte campione del mondo nel Gran Premio di Francia. Per il momento, come documenta il sito, i due si sono scambiati solo un sms ma molto presto Ademà vivrà a fianco del suo idolo e racconterà ciò che gli succede. Il tutto percependo uno stipendio di 3000 euro al mese comprensivo di feste Vip a profusione, lussi vari ed Hotel a 7 stelle per le trasferte. Niente male.

    “Non riesco ancora a crederci - ha dichiarato il tifoso più invidiato del globo – ho iniziato a seguire la F1 dalla morte di Senna ad 8 anni e da allora non ho mai smesso. Non mi sono mai perso un GP a Barcellona ma sono anche andato a Monza e Spa-Francorchamps”