GP di Gran Bretagna sotto la pioggia: Hamilton trionfa, la Ferrari sbaglia ancora

vittoria di lewis hamilton nel gran premio di gran bretagna edizione 2008

da , il

    Straordinaria vittoria di Lewis Hamilton nel GP di Gran Bretagna 2008 sul bagnato/bagnatissimo circuito di Silverstone. L’inglese si impone davanti al suo pubblico con una prestazione maiuscola dal primo all’ultimo giro.

    Partenza. La grandiosa giornata di Hamilton comincia al via quando approfitta di uno start al rallentatore di Webber (secondo), il quale rallenata anche Raikkonen (terzo), per raggiungere immediatamente gli scarici del poleman Kovalainen. Il ferrarista riesce poi a sbarazzarsi dell’australiano che va anche in testacoda alla Becketts e si mette in caccia dell’inglese. Sempre al primo giro Massa compie uno dei suoi tanti testacoda mentre Coulthard e Vettel si toccano andando ad insabbiarsi entrambi.

    2. Al secondo giro la classifica è la seguente: Kovalainen, Hamilton, Raikkonen, Heidfeld, Alonso, Piquet, Trulli, Kubica, Glock, Barrichello.

    3. Alonso supera Heidfeld. Massa continua con i testacoda.

    5. Hamilton supera Kovalainen e prende il largo.

    11. Kovalainen va in testacoda e Raikkonen ne approfitta per superarlo, mettendosi poi all’inseguimento di Hamilton.

    20. Pit stop per Kovalainen.

    21. Pit stop per Alonso

    22. Pit stop per Hamilton e Raikkonen. Il pilota McLaren monta gomme nuove mentre il finlandese prosegue con le intermedie ormai usurate e performanti solo sulla pista che va verso l’asciutto. La mossa della Ferrari si rivelerà decisiva in senso negativo in quanto a breve arriverà un ulteriore scroscio di pioggia che farà naufragare Raikkonen.

    23. Pit stop per Massa e Heidfeld.

    24. Pit stop per Kubica.

    25. Hamilton prende il largo e Raikkonen, che al pit stop era al pari del pilota McLaren, prende 5 secondi al giro e viene riassorbito dagli inseguitori.

    26. Piquet supera Alonso che ha fatto la stessa scelta della Ferrari.

    27. Kovalainen e Heidfeld superano Raikkonen. Alonso e Trulli vanno ai box. Per lo spagnolo è la seconda sosta e rappresenta un cambio di strategia in quanto imbarcherà benzina per concludere la gara.

    31. Raikkonen rientra per cambiare la strategia come ha fatto Alonso ma ormai è troppo tardi e la sua gara è ampiamente compromessa dal distacco accumulato di oltre un minuto. Massa fa lo stesso.

    34. Kubica supera Kovalainen.

    35. Pit stop per Kovalainen.

    36. La pioggia aumenta e tutti si rendono protagonisti di escursioni fuori pista.

    37. Piquet si insabbia. Barrichello monta le heavy rain e comincia una rimonta poderosa.

    38. Pit stop per Hamilton, Heidfeld e Kubica che montano ancora le intermedie.

    40. Barrichello va dieci secondi al giro più veloce degli altri.

    41. Kubica si insabbia.

    44. Barrichello supera anche Heidfeld ed è secondo. Hamilton è troppo lontano ed uno squarcio di sole fa diminuire le prestazioni delle sue gomme da bagnato pesante.

    47. Pit stop per Barrichello. La pista si asciuga: il brasiliano rinuncia alla seconda posizione in favore di Heidfeld per non rischiare nulla montando le intermedie e arrivando in fondo senza sorprese.

    48. Pit stop per Trulli.

    49. Testacoda di Kovalainen. Ne approfittano Alonso e Raikkonen.

    50. A dieci giri dalla fine le posizioni sono le seguentu: Hamilton, Heidfeld, Barrichello, Alonso, Raikkonen, Kovalainen, Nakajima. Trulli.

    52. Hamilton doppia Raikkonen. Episodio eloquente.

    53. Raikkonen supera Alonso

    58. Kovalainen supera Alonso

    Bandiera a scacchi. Hamilton passa con un distacco imbarazzante su Heidfeld e Barrichello che sono gli unici a pieni giri. Raikkonen limita i danni con un bel quarto posto ma rimane l’amaro in casa Ferrari per l’errore commesso al primo pit stop quando non sono state montate gomme intermedie nuove. Kubica se ne va deluso per essersi insabbiato mentre Massa vede la banidera a scacchi come una liberazione dopo una gara costellata di errori.

    GP di Gran Bretagna F1 2008: ordine di arrivo.

    1. Hamilton McLaren-Mercedes (B) 1h39:09.440

    2. Heidfeld BMW Sauber (B) + 1:08.500

    3. Barrichello Honda (B) + 1:22.200

    4. Raikkonen Ferrari (B) + 1 giro

    5. Kovalainen McLaren-Mercedes (B) + 1 giro

    6. Alonso Renault (B) + 1 giro

    7. Trulli Toyota (B) + 1 giro

    8. Nakajima Williams-Toyota (B) + 1 giro

    9. Rosberg Williams-Toyota (B) + 1 giro

    10. Webber Red Bull-Renault (B) + 1 giro

    11. Bourdais Toro Rosso-Ferrari (B) + 1 giro

    12. Glock Toyota (B) + 1 giro

    13. Massa Ferrari (B) + 2 giri