Andrea Dovizioso promette battaglia al Sachsenring

Dopo le ultime pessime performances di Andrea Dovizioso, il pilota forlivese promette battaglia per il prossimo appuntamento della Motogp 2009, sul circuito del Sachsenring

da , il

    Per Andrea Dovizioso, le gare di Assen e Laguna Seca sono state davvero deludenti, ma il pilota forlivese non si scoraggia più di tanto e per la gara del Sachsenring, promette ai suoi tifosi, delle prestazioni più consone alle aspettative che si nutrono nei suoi confronti.

    Nonostante a Laguna Seca, il Dovi avesse un passo di gara simile a quello dei piloti migliori, non è riuscito a regalarsi il primo podio della stagione 2009 della Motogp, non riuscendo neanche a finire la gara.

    Adesso, il fatto di non raggiungere un risultato importante potrebbe diventare un pesante fardello psicologico nella sua testa:“Mi sento molto motivato e con voglia di dimostrare tanto il mio potenziale come quello della mia moto in Germania, visto che nelle ultime due gare abbiamo migliorato molto e non abbiamo trovato risultati”.

    Fino a questo punto, il campionato del centauro della Honda, è stato tutt’altro che esaltante, con una serie di buone prestazioni che lo hanno fatto più volte arrivare vicino al podio. Quello che gli è sempre mancato, per avvicinarsi ai Tre Moschettieri in lotta per il titolo, è stato quel pizzico di cattiveria e talento che solo chi ha fame di vittorie riesce a sviluppare.

    Tuttavia siamo ancora a metà della stagione, Andrea può ancora dimostrare tutto il suo valore e le parole che andiamo a riportare, confermano la tesi della voglia di riscatto:“Non posso dire che il Sachsenring sia uno dei miei circuiti favoriti, ma ho una gran voglia di correre lì. È corto, con una prima parte molto lenta e una seconda molto rapida. Il team si dimostra ogni volta più forte e sono convinto che sarà un buon fine settimana”.

    Ricordiamo che Dovizioso, in sette apparizioni al Sachsenring, non è mai riuscito a salire sul podio, motivo in più per affrontare il nono appuntamento della classe regina con un pizzico di cattiveria in più.