Andrea Dovizioso: “Sepang? Non vedo l’ora”

Il centauro della Honda Hrc, vuol dimostrare sul prossimo circuito di Sepang di non essere uno di quei piloti da mezza classifica

da , il

    Andrea Dovizioso, dopo il deludente sesto posto ottenuto sul tracciato di Philip Island, punta con decisione al prossimo step della Motogp 2009 che si svolgerà sulla pista di Sepang. Il Dovi ha un bel ricordo della Malesia, dove ha guadagnato il suo primo podio nella classe regina con la Honda del Team Scot.

    Nonostante una stagione alquanto mediocre, Andrea Dovizioso è convinto di poter finalmente fare una gara all’altezza del suo talento sprecato. Ricordiamo che il forlivese della Honda HRC è quinto in campionato, seguito dal texano della Yamaha satellite, Colin Edwards, distaccato di sole 7 lunghezze dall’italiano e deciso a fargli un brutto scherzo.

    Se il pilota del team Repsol non avrà i mezzi per opporsi alla rincorsa di Texas Tornado, perderà anche la quinta piazza della graduatoria iridata che, tra l’altro, non lo ha mai visto approdare nelle posizioni più alte.

    Anche se Dovizioso, si ritrova sotto la sella una Honda ufficiale, non è mai parso in grado di essere uno dei probabili piloti che ambiscono a vincere il titolo di campione del Mondo della Motogp, rimanendo uno di quei corridori pronti ad emergere solo quando tutti i top riders sono ormai fuori dai giochi. E a questo proposito possiamo ricordare l’unica vittoria del Dovi a Donington nella classe regina, affermazione derivata dalla moltuetudine di ritiri eccellenti che hanno caratterizzato la corsa inglese.

    In fin dei conti, il campionato di Andrea è stato decisamente inferiore alle aspettative che si nutrivano nei suoi confronti, ma nonostante tutta questa delusione Dovizioso vuol finire la stagione nel migiore dei modi a Sepang e in Spagna: “sono davvero ansioso di correre in Malesia, questa è la mia pista preferita e ho dei bei ricordi. L’anno scorso ho avuto una bella gara a Sepang e ho ottenuto il mio primo podio in MotoGP sulla RC212V del team Scot Honda. Sono fiducioso anche per questo weekend Sepang è un circuito eccellente e per questo mi piace molto il Gran Premio della Malesia. E ‘un tracciato completo, con una buona combinazione di tratti veloci e lenti, e anche il circuito è ampio, e questo consente di provare diverse linee. Con una MotoGP, ed è davvero divertente e sarà bello tornarci.”

    Per quanto ci riguarda, l’italiano della HRC dovrà aspettare il 2010 per avere una moto ed una convinzione psicologica più affidabile e puntare a risultati molto più importanti di una serie di buoni piazzamenti.