Ben Spies: “Contento della mia moto”

Ben Spies, neo acquisto del team Yamaha per il mondiale Superbike e' molto soddisfatto per i risultati nei test xi Kyalami in Sudafrica dove ha ottenuto il secondo tempo dietro solo a Michel Fabrizio e la sua Ducati

da , il

    La tre giorni di test sul circuito sudafricano di Kyalami ha evidenziato agli addetti ai lavori e ai tifosi che sara’ una grandissima annata per il campionato Superbike. Anche se il mondiale 2009 sara’ orfano del protagonista assoluto degli ultimi anni, Troy Bayliss, l’equilibrio che si e’ visto a Kyalami sara’ la garanzia per delle gare combattutissime.

    Tra i giovani rampanti delle derivate di serie c’e’ sicuramente lo statunitense Ben Spies che con il suo secondo tempo assoluto dietro solo a Michel fabrizio e la sua Ducati, si candida come il “nuovo che avanza” della Superbike. Il pilota Yamaha e’ soddisfatto del suo esordio: “sono realmente contento della moto, del team e dei progressi che stiamo facendo anche perché questa è stata la prima volta in cui abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con i nostri avversari. Quanto alla moto, siamo più avanti nello sviluppo di quanto ci saremmo aspettati. Ci sono altri due test nel periodo invernale e mi aspetto che la moto continui a migliorare perché ci stiamo avvicinando all’apertura della stagione a Phillip Island“.

    Non solo Spies si e’ trovato bene con la sua Yamaha, ma e’ entusiasta anche del rapporto che c’e’ tra i piloti della Superbike: “questa è stata una buona settimana anche per conoscere alcuni degli altri piloti del campionato. In molti sono venuti a darmi il benvenuto. Con Max Biaggi abbiamo fatto una bella chiacchierata ed è stata una piacevole emozione perché sono stato un fan di Max fin da quando ero bambino. Qui non c’è nessuno che perde tempo, tutti pensano a spingere forte dall’inizio alla fine. Ci sarà grande competizione, questo è sicuro“.