Bernie Ecclestone colpisce ancora: Malesia in notturna nel 2009 e presto arriverà il Qatar

Bernie Ecclestone colpisce ancora: Malesia in notturna nel 2009 e presto arriverà il Qatar

da , il

    Bernie Ecclestone colpisce ancora: Malesia in notturna nel 2009 e presto arriverà il Qatar

    Dopo aver fatto sbarcare la Formula 1 in ogni dove, la decisione di andare anche in India o in Qatar fa notizia solo fino ad un certo punto. I sogni di Bernie, quindi, si dirigono prepotentemente su altre rivoluzioni come le gare in notturna.

    Come è arcinoto ormai, la prima della storia è già stata fissata per il prossimo settembre a Singapore. Ecclestone, però, vuole che le corse sotto i riflettori passino da bizzarrìa a norma.

    Per questo motivo ha già messo alle strette l’Australia con un bel “O di notte, o niente!”. E per lo stesso motivo ha fatto sapere di aver trovato l’accordo con il circuito di Sepang in Malesia che dal prossimo anno sarà in tutt’altra veste:“Sanno che è necessario fare così per attrarre il pubblico europeo e quello locale. Sarà per tutti molto eccitante” - ha commentato il patron della Formula 1.

    La nostra opinione al riguardo è assai contraria e le motivazioni sono ben note per cui eviteremo di ripeterci. Oltretutto, i fatti dimostrano che quando Ecclestone si mette una cosa in testa arriva fino in fondo. Il suo obiettivo è quello di far diventare le gare in notturna nei paesi orientali una cosa normale. A Singapore e Sepang si aggiungeranno, quindi, Cina, Giappone e Australia, in attesa di salutare l’entrata nel Circus anche di Abu Dhabi, India e Qatar.

    E’ notizia delle ultime ore che Losail, il luogo che ha ospitato la prima di notte della MotoGP, sta seriamente intenzionato ad aprire le porte anche alla F1.

    “Stiamo pianificando la ristrutturazione completa dell?impianto ? ha confermato il presidente della Federazione locale Nasser Khalifa al-Attiyah ? per poter ospitare un Gran Premio di Formula 1, quando i tempi saranno maturi?.

    L’unico ostacolo pare la stretta concorrenza di Bahrain e Abu Dhabi. Col soldo, però, si risolve ogni problema e da quelle parti non se la passano di certo male. Sarà per questo che vanno così d’accordo col nonnetto canuto?