Bernie Ecclestone lancia l’idea della GP3… e punta ad uccidere l’A1GP?

Fiocanno le proposte per assecondare gli appetiti degli appassionati di corse a ruote scoperte

da , il

    Bernie Ecclestone con moglie e le due figlie Tamara e Petra

    Fiocanno le proposte per assecondare gli appetiti degli appassionati di corse a ruote scoperte.

    Dopo Formula 1 e GP2 Series e dopo la nuova Champions League dei motori… arriva la GP3!

    Per ora è solo un’idea. Ma per uno che ha il potere, i soldi, i mezzi, le amicizie… per uno che si chiama Bernie Ecclestone, insomma! Ci vuole poco a trasformare la fantasia in realtà.

    L’idea è la seguente. Fare un campionato propedeutico alla Formula 1, in stile GP2, ma che si disputi in inverno e in Asia.

    I vantaggi di questa nuova “formula” sarebbero molti. Innanzitutto ci sarebbe un’ulteriore vetrina per i giovani piloti. Secondariamente, coprirebbe quel periodo dell’anno dove normalmente le corse non si disputano a causa delle basse temperature.

    Correndo in Oriente, però, si ovvierebbe anche al problema climatico.

    In realtà una serie con le caratteristiche sopra indicate già esiste e si chiama A1GP. Vetture uguali per tutti e team suddivisi per nazionalità.

    Ad Ecclestone non piace molto il format e vorrebbe entrare di prepotenza con la GP3 per inglobare, distruggere, fare concorrenza o semplicemente impadronirsi anche della “povera” A1GP.

    Per questo motivo Tony Teixeria, responsabile dell’A1 sta già lanciando segnali di pace nei confronti dell’odiato Ecclestone:“Se Bernie si mettesse contro di noi, sarebbe un peccato. Collaborando, invece, faremo gli interessi di 35 Paesi! Perché non farlo?”