Brasile: commenti dal podio

da , il

    Massa

    Felipe Massa, vincitore: “Oggi un altro sogno, il sogno della mia vita, e’ diventato realta’. La macchina e’ stata perfetta, le gomme Bridgestone sono state perfette, ho guidato in maniera impeccabile, il tutto nella mia gara di casa! Ho controllato sempre la situazione, rallentando un pochino soltanto quando Michael, dopo la sua foratura, era davanti a me perché non volevo doppiarlo.

    Voglio dedicare questa vittoria alla mia famiglia, ai miei amici, a tutti quelli che mi hanno aiutato nella mia carriera e al popolo brasiliano, che oggi mi ha fatto sentire tutto il suo calore attraverso i tifosi che erano sulle tribune. Michael lascia la Ferrari come pilota ma gia’ so che mi manchera’: mi ha sempre fatto sentire il suo appoggio e il suo affetto e so che e’ una grande responsabilita’ sostituirlo. Negli ultimi giri cercavo di mantenere la concentrazione ma non riuscivo a non guardare gli spalti pieni di gente in festa!”

    Fernando Alonso, secondo, campione del mondo:”E’ una sensazione meravigliosa. Abbiamo fatto una fantastica ultima parte di campionato prendendo 26 punti su 30 disponibili ed è stato abbastanza non solo per il titolo piloti ma anche per quello costruttori. E’ un momento speciale nel team perché nello stesso giorno abbiamo vinto entrambi i titoli. Devo dire grazie alla squadra, alle persone che lavorano ad Enstone e Viry, alla Michelin ed ai miei compagni Fisichella e Kovalainen che hanno fatto un gran lavoro quest’anno. I miei ricordi più belli quest’anno partono dalla vittoria a casa a Barcellona fino ai festeggiamenti di oggi con i meccanici. Sono orgoglioso di aver corso con Michael Schumacher, è un onore aver vinto contro di lui e credo che questo campionato valga ancora di più di quelli che potrò ancora vincere nella mia carriera.”

    Jenson Button, terzo: “Sono felicissimo di avere terminato la stagione con un podio, soprattutto dopo essere partito ancora una volta dalla 14° piazzola della griglia e dopo i problemi accusati ieri. Questo risultato e’ frutto di una vera battaglia in pista, resa possibile da una macchina che ha dimostrato di essere molto competitiva. È stata una delle corse piu’ belle che io abbia disputato. Viene spontaneo pensare a dove saremmo potuti arrivare se fossimo riusciti a partire da una posizione migliore in griglia, ma non bisogna sminuire il grande risultato ottenuto e la bellissima seconda meta’ di campionato. Desidero ringraziare tutti i componenti del team, nonché tutti i nostri sponsor e i tifosi. Con questa gara, abbiamo iniziato nel modo migliore a proiettarci nella fase dei test invernali, quando sono certo che troveremo tutti le giuste motivazioni per lavorare con ancora maggiore impegno ed essere quindi piu’ competitivi nel campionato 2007.”

    Jean Todt: “Malgrado la straordinaria vittoria di Felipe e una gara, per tanti motivi, storica di Michael, a caldo provo una grande delusione. Avrei voluto che Michael potesse chiudere in maniera diversa la sua carriera, che questo capitolo della storia della Ferrari terminasse in un altro modo: il destino ha voluto diversamente. Dobbiamo guardare agli aspetti positivi di questa stagione: siamo la squadra che ha vinto piu’ gare (nove: sette con Michael e due con Felipe) e, nonostante una partenza insoddisfacente, siamo arrivati a giocarci entrambi i titoli all’ultima gara. Peraltro, la stagione e’ fatta di diciotto Gran Premi: dobbiamo accettare questi verdetti e fare i complimenti ai nostri avversari. Ora dobbiamo guardare avanti e aprire un nuovo capitolo, tenendo conto degli insegnamenti che questo campionato ci ha dato”

    Ross Brawn: “Oggi tutto e’ stato straordinario: la macchina, i piloti, le gomme Bridgestone, il lavoro della squadra. E’ davvero frustrante non aver potuto vedere Michael chiudere la sua carriera con una vittoria. La sua gara e’ stata compromessa dalla foratura provocata dal contatto con la vettura di Fisichella, che era stato appena superato. E’ stata una stagione molto lunga. La macchina era competitiva sin dall’inizio del campionato ma noi non abbiamo fatto una bella partenza. Poi abbiamo effettuato un grande recupero, tanto da disporre del miglior pacchetto oltre che dei migliori piloti. Oggi sono molto felice per Felipe, che rappresenta il futuro della Ferrari: ha fatto una gara eccezionale e questa vittoria e’ un bel modo di finire la stagione.”

    Flavio Briatore“E’ stata una battaglia incredibile con la Ferrari quest’anno e, prima di tutto, mi voglio congratulare con Michael per l’incredibile corsa di oggi. Ma noi abbiamo fatto al meglio il nostro lavoro ed abbiamo conquistato i due titoli. L’intero team ha avuto delle difficoltà quest’anno. Abbiamo avuto molti alti e bassi ma non abbiamo mai mollato e, soprattutto, abbiamo sbagliato meno degli altri. Non dobbiamo dimenticarci, inoltre, di Giancarlo grazie al quale abbiamo conquistato anche il titolo costruttori.”