Brawn GP pronta ad ammazzare il campionato

Brawn GP pronta ad ammazzare il campionato

La Brawn Gp non ha più ostacoli fra sé e la vittoria del titolo mondiale

da in Brawn GP F1, F1 Tecnica, Jenson Button, Ross Brawn
Ultimo aggiornamento:

    La Brawn GP non ha più limiti. La decisione della FIA di confermare la regolarità dei suoi diffusori mette la squadra di Ross Brawn al riparo da ogni spiacevole sorpresa e la pone come unica seria candidata al titolo mondiale. Nonostante ciò, gli uomini del team, Jenson Button per primo, predicano cautela.

    BUTTON. Umiltà e cautela, forse scaramanzia, sono le parole d’ordine di Jenson Button. Il leader del mondiale e vincitore delle prime due gare della stagione, sembra non rendersi conto del potenziale che ha sotto il sedere ed ammette di temere il ritorno dei cosiddetti big:“Le prima due gare sono state entusiasmanti ma tutti siamo consapevoli che gli altri non staranno li a guardare”. Button ha ragione. Ma il vantaggio sulla concorrenza è tale da non consentirgli alcun margine di terrore: Williams e Toyota hanno il diffusore dei miracoli, vanno bene ma non tanto quanto la Brawn. La Red Bull va fortissimo ma faticherà più degli altri per adattare la RB5 al nuovo retrotreno. BMW Sauber, Ferrari, McLaren, Renault potranno crescere ma solo col tempo. Salvo cause episodiche, chi può impedire a Button di laurearsi campione del mondo con largo anticipo? Alle prossima gare, l’ardua sentenza.

    BRAWN. Ross Brawn ha già detto la sua sul caso diffusori. Per l’ex-ferrarista la questione è molto semplice: il problema non sussiste poiché tutto sta dentro ai regolamenti.

    La Federazione, in effetti, gli ha dato ragione ed il suo team ha potuto proseguire indisturbato il lavoro di sviluppo della BGP001. “Sono state cinque settimane incredibili per il Team Brawn GP iniziate con la nuova macchina in pista a Silverstone il 6 marzo e concluse con le due vittorie in Australia e Malesia - ha dichiarato Brawn – La breve pausa dopo il Gran Premio di Malesia e’ stata utile per raggiungere i ragazzi in fabbrica a Brackley, per valutare i nostri risultati e pianificare i lavori per le prossime gare. Non abbiamo nuovi sviluppi sulla macchina, quindi abbiamo colto l’occasione per affrontare alcuni piccoli problemi sorti nel corso delle prime due gare. Tuttavia siamo in buona forma per la prossima gara in Cina” ha concluso il responsabile della scuderia di Brackley

    RISSA NEL TEAM? In un quadretto così perfetto, a far rumore sono notizie di gossip o affini. Secondo il News Of The World, (lo stesso giornale dello scandalo di Max Mosley) durante una festa, Jenson Button ed il magnate della Virgin Richard Branson hanno rischiato di arrivare alle mani. Motivo? il pilota non avrebbe apprezzato il trattamento riservato dal multimiliardario alla bella fidanzata del pilota (la modella Jessica Michibata della quale ci siamo già occupati in passato). Il primo accusa il secondo di essersi “avvicinato” troppo. Il secondo non chiede scusa e si arrabbia per la reazione esagerata del primo. Entrambi hanno lasciato la serata furibondi. In conclusione: se dovesse andare in fumo il V8 dell’inglese sul rettilineo di Shanghai, sapremo chi è stato il mandante.

    544

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Brawn GP F1F1 TecnicaJenson ButtonRoss Brawn
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI