Briatore: «Non sapevo nulla!»

da , il

    Flavio Briatore

    Fa ancora rumore nell’ambiente l’annuncio a sorpresa del passaggio di Alonso alla McLaren. Interrogato sull’argomento Flavio Briatore, team manager Renault, ha ammesso che lo spagnolo ha portato avanti la trattativa da solo, lasciandolo all’oscuro di tutto.

    Secondo indiscrezioni l’accordo tra Alonso e la McLaren avrebbe una durata triennale con un ingaggio di 24 milioni di dollari. Esattamente il doppio dell’attuale contratto con la Renault!

    Questa mossa inaspettata ha creato una notevole instabilità nel Circus che con molta probabilità si ripercuoterà nel corso della stagione prossima. Non a caso in molti hanno fatto emblematicamente notare la non facile situazione psicologica di “separato in casa” che dovrà affrontare Alonso.

    Briatore, comunque, ammette che non sapeva niente. Ora lo sa e dovrà ringraziare Norbert Haug che ha deciso di rendere noto l’accordo da subito.

    E ora lo sanno anche i due della McLaren: sanno che uno di loro dovrà fare le valige ma che, in teoria, stando a sentire Haug «possono restare entrambi». Dato che le cose semplici non ci piacciono, a questo rompicapo aggiungiamo anche la notizia – in cerca di conferme – che dal 2007 la McLaren vuol far debuttare Lewis Hamilton, un suo giovane pilota ritenuto un talento assoluto.

    Con tutti questi incastri da far combaciare, per gli appassionati di thriller (o di telenovela) il 2006 sarà un anno da ricordare. Ne sentiremo delle belle sugli infinti corteggiatori di Raikkonen e ne sentiremo di buffe sugli estimatori di Montoya.

    Ma, dato che i nostri beniamini non vogliono farci mancare niente, anche la decisione sul futuro di un certo Michael Schumacher è una storia tutta da scrivere: si ritira o continua? Con Raikkonen in squadra o con chi altro? Ma in Ferrari o in Red Bull? O magari con Rossi…

    Perché se qualcuno se lo fosse scordato, forse ci sarà anche Valentino. Ed in un certo senso, in questa Formula 1, è come se già ci fosse.