Bridgestone : Ecco dove rendiamo al meglio.

da , il

    Bridgestone - Stagione ( fino ad ora ) da rivedere..

    Se fino ad ora le Michelin hanno fatto il differenza in questo Motomondiale, ecco la risposta di Motoharu Kezuka ( coordinatore Bridgestone ) a chi insinua che il rendimento della casa giapponese sia inferiore su qualsiasi tipo di pista :

    “Lo sviluppo dei pneumatici Bridgestone in questa stagione si è concentrato nel migliorare i risultati sui circuiti che presentano un basso coefficiente di attrito, come Montmeló, Donington e Qatar.” “Abbiamo lavorato sulla stessa linea di sviluppo sin dall’inizio. La ricerca di un pneumatico che si adatti a questi livelli più bassi di attrito si è indirizzato sulla corretta combinazione dei materiali usati.” “Si tratta di una combinazione di composti sintetici e chimici. Ogni composto ha una sua temperatura di rendimento ottimale, influenzata principalmente dalla temperatura ambientale e dall’attrito sulla superficie della pista.” “Per ogni gara forniamo pneumatici con specifiche differenti, nel corso delle prime due giornate il lavoro svolto serve a identificare quale di questi pneumatici sia il migliore per la pista in questione.”