Button: “Vorrei Alonso come compagno di squadra”

da , il

    Button: "Vorrei Alonso come compagno di squadra"

    Complimenti per il tempismo! Lo dico senza ironia. Jenson Button dichiara:“Mi piacerebbe essere compagno di squadra di Fernando Alonso”. Avesse sparato una dichiarazione del genere tre/quattro mesi fa, sarebbe andato in tilt per una settimana tutto il mercato piloti e le testate specializzate non avrebbero parlato (quasi) d’altro. Oggi è diverso:“Alonso fa paura a tutti per la sua intelligenza e la sua capacità di essere veloce - ha spiegato il pilota McLaren - non sto dicendo di voler andare in Ferrari. Dico solo che sarebbe interessante vedere da vicino come lavora. Credo che potrei anche dargli del filo da torcere”. Su quest’ultima frase, lascio a voi i commenti.

    Button vuole Alonso ma la Ferrari ha scelto Massa

    Parla quando è tardi ormai. Jenson Button era stato avvicinato alla Ferrari come possibili sostituto di Felipe Massa. Tanti piloti hanno avuto lo stesso trattamento. Ricordiamo, su tutti, Mark Webber. Sia l’inglese che l’australiano rappresentano grandi manici, ottimi professionisti, capaci di massimizzare i risultati in ottica di campionato costruttori senza, però, infastidire il fuoriclasse che risponde al nome di Fernando Alonso. Tante trattative ha provato a mettere in piedi la Ferrari durante il 2012 ma, per un motivo o per un altro, nessuna è andata a buon fine. Cambiare tanto per cambiare, inoltre, non interessava molto a Domenicali e Montezemolo. Grazie anche a qualche buona prestazione nell’ultima parte della stagione, quindi, Felipe Massa si è guadagnato un altro anno di contratto. Nel frattempo, Hamilton è passato alla Mercedes lasciando nelle mani di Button tutta la responsabilità di un 2013 vincente in casa McLaren.

    Massa: “Ho temuto il mancato rinnovo”

    Felipe Massa non si nasconde più. Quando il contratto non c’era, ostentava ottimismo. Ora che c’è, parla realisticamente:“Nella prima metà dell’anno ho temuto per la mia riconferma. Non pensavo che la Ferrari aspettasse davvero fino a dopo l’estate prima di decidere la composizione della squadra per il prossimo anno. E’ vero che da quando sono a Maranello ci sono sempre state tante voci su di me: già al primo anno c’era la lista dei piloti che avrebbero dovuto prendere il mio posto e anche quest’anno è andata così, con tanti nomi e tante speculazioni” Il brasiliano ammette che la mancanza di fiducia gli ha impedito di dare il meglio di sé nella prima metà del 2012:“All’inizio ho dato troppo peso a queste cose ma poi, ad agosto, mi sono detto che dovevo pensare solamente a correre e a divertirmi e allora ho cominciato davvero a guidare, ad avere il giusto feeling con la macchina e ad andare veloce come so fare. Ora mi sento molto forte e i risultati si sono visti nelle ultime nove gare: quindi sono ottimista per il futuro, mio e della Ferrari”, ha concluso. Alla luce degli ultimi fatti, che sia davvero Massa il miglior “Button” possibile per la Ferrari del 2013?