Cabala a due ruote: riuscirà Casey Stoner a sfatare la maledizione del “cambio numero”?

Cabala a due ruote: riuscirà Casey Stoner a sfatare la maledizione del "cambio numero"?

da , il

    stoner 27

    Tra i corsi e ricorsi storici che appartengono alla MotoGP, c’è di sicuro la scelta del numero da mettere sulla carena, da cucire sul cuore.

    Dopo Valentino e dopo Hayden, solo per ricordare gli ultimi, questo è l’anno della fatidica scelta di Casey Stoner, pilota desmodromico Campione in carica 2007 che ha deciso di seguire le orme di Hayden piuttosto che quelle dei suoi predecessoricche, nonostante il Titolo conquistato, hanno deciso di mantenere sul cupolino della propria moto, il numero “personale”, piuttosto che l’ ” 1 ” associato alla vittoria del Campionato.

    Casey Stoner, invece, ha preferito abbandonare quel fortunato numero 27, partorito dalla mente di Alberto Puig, “padre motociclistico” anche dei Daniel Pedrosa, e di disegnare sul cupolino della GP8 solamente il numero 1.

    Una scelta decisamente fortunata per la Ducati che, in questo modo, vedrà il suo campione di punta portare in giro per il mondo un messaggio molto forte: “La Ducati in vetta al mondo delle due ruote”.

    Non si può invece dire che il cambio di numero abbia portato fortuna a quanti abbiano agito in questo modo in passato.

    1998: Mick Doohan, la Leggenda del Motociclismo dello scorso decennio, fun infatti l’ultimo a “compiere l’impresa” della vittoria mondiale con il numero 1 cucito sul cupolino.

    Dopo di lui, il vuoto. Alex Criville, idolo dell’epoca post-Doohan, finisce per durare un solo anno, lasciando il testimone a Kenny Robert.

    Poco lungimirante e molto poco scaramantico, anche Kenny decide di abbandonare il proprio numero fortunato e “appiccicarsi” il fatidico numero 1 sulla carena, scelta che risulterà fatale, visto che il successo non durò che un solo anno.

    Poi, l’epoca Valentino, con il celeberrimo #46, perenne e inconfondibile.

    Fu poi la volta di Hayden che, dopo la vittoria 2006, decise di abbandonare il 69 a favore del solito 1: anche questa volta fu sconfitta.

    Adesso Casey: addio 27, un solo 1 sulla carena.

    Riuscirà Casey a sfatare il mito?!