Calendario F1 2009: novità da Indianapolis e Magny Cours

Calendario F1 2009: novità da Indianapolis e Magny Cours

da , il

    Calendario F1 2009: novità da Indianapolis e Magny Cours

    Magny Cours e Indianapolis, un passato simile, un presente all’opposto, un futuro come? Più roseo del previsto quello del mitico catino americano, sempre più grigio quello dello sfortunato impianto francese.

    A Magny Cours avevano fatto altri conti. Speravano che la Formula 1 avrebbe portato ricchezza ad una delle zone più depresse della Francia mentre, invece, è avvenuto l’esatto contrario. Dopo tanti tentennamenti il 2007 sembrava quello del capolinea. Un ultima spintarella ha dato al circuito transalpino la possibilità di essere presente anche nel calendario 2008. Dal 2009 Bernie Ecclestone pare che abbia già deciso: Gran Premio cittadino nelle strade di Parigi, dalle parti di Disneyland.

    Nicolas Deschaux, presidente della federazione francese di automobilismo, però, sembra voler ancora puntare su Magny Cours tanto che rende noto “per il 2009 è ancora aperta la partita. Ecclestone vorrebbe andare a Parigi, questo è noto. Ma al momento non c’è niente di scritto per cui aspettiamo intanto di disputare la gara del 2008 e poi vedremo. Il resto sono solo speculazioni”.

    Negli Stati Uniti le cose sono andate all’opposto. Lì era Ecclestone a volerci inizalmente stare ma i deludenti risultati e lo scarso interesse degli americani hanno portato al divorzio tra i responsabili del catino e il patron del Circus. Ora, però, Tony George sembrerebbe voler di nuovo conquistare Ecclestone per riavere la F1 nel 2009, in occasione del centenario dell’impianto dell’Indiana. “L’interesse è molto alto, se arriverann i giusti sponsor il ritorno è possibile” – ha spiegato Zak Brown, responsabile marketing.

    Le celebrazioni allo zio Bernie sono sempre piaciute. Per conto, sembra che il grande Vecchio abbia già puntato altre mete a stelle e strisce, su tutte Las Vegas.