Calendario F1 2015: team contro i 22 GP in stagione

Bernie Ecclestone vuole portare il calendario di Formula 1 2015 a ben 22 gare a stagione, ma i team di F1 si oppongono

da , il

    Calendario F1 2015

    Si è sempre detto che 20 Gran Premi in un calendario siano il limite massimo sostenibile per le scuderie di Formula 1. Bernie Ecclestone ha provato, un po’ in silenzio, ad infrangere questo tabù prevedendo entro il 2015 l’arrivo della gara di Città del Messico ed entro il 2016 di Baku. Garantendo maggiori introiti agli attori del Circus, pensava di trovare ampi consensi. Così non è stato. I team principal hanno deciso di schierarsi contro la proposta di Mister E chiedendo di fare marcia indietro. Secondo quanto riportato dai tedeschi di Auto Motor und Sport, però, tra gli accordi commerciali recentemente firmati con il Boss della Formula 1, sarebbe possibile arrivare fino a 22 gare in campionato. Quello che spaventa le scuderie, soprattutto quelle minori, è l’impossibilità di far fronte a così tante trasferte viste le solite ristrettezze economiche nelle quali si trovano a muoversi.

    Tra i più preoccupati nell’affrontare una stagione di Formula 1 con 22 Gran Premi c’è la Sauber. La scuderia elvetica oggi non se la passa benissimo né dal punto di vista economico, né da quello dei risultati. “Dobbiamo analizzare per bene la cosa prima di aggiungere nuovi Gran Premi. Noi piccoli team sappiamo quanto possa essere difficile prendere parte ad ulteriori trasferte. Prima di prendere una decisione in merito c’è da fare molta attenzione”, è stato il commento di Monisha Kaltenborn. Il primo tra i top team a schierarsi sulla stessa linea della Sauber è Marco Mattiacci della Ferrari: “Estendere il campionato ovviamente significa dover fare maggiori investimenti finanziari quindi è necessario che sull’argomento ne discutano tutti i team assieme”.