Calendario F1 2018, novità: 3 GP in 3 settimane!

Nella bozza del calendario di F1 2018 c'è il ritorno di Francia e Germania che obbliga ad un nuovo record: 3 gare di fila in 3 settimane!

da , il

    Calendario F1 2018, novità: 3 GP in 3 settimane!

    Il calendario 2018 di Formula 1 riabbraccia alcuni Gran Premi storici come Francia e Germania ed arriva a quota 21 gare. Ciò significa dover faticare ad incasellare tutti gli eventi. Ciò sta portando gli organizzatori a prevedere ben 3 gare di fila in 3 settimane tra la fine di giugno e la prima metà di luglio.

    E’ questo quanto emerge dalla prima bozza del calendario della stagione di F1 2018 che è stato rilasciato dal Consiglio Mondiale della FIA dopo la riunione di Ginevra.

    Le principali novità riguardano, oltre al ritorno dei Gran Premi di Francia e Germania, lo spostamento del GP di Baku da giugno ad aprile e di quello di Russia da aprile a settembre. Restano in attesa di conferma, inoltre, le gare a Shanghai e Singapore. Conferme, invece, per l’esordio in Australia e la chiusura ad Abu Dhabi così come per le 4 settimane di sosta ad agosto e la presenza del GP d’Italia a Monza nella prima settimana di settembre.

    Calendario F1 2018: prima bozza ufficiale

    25 marzo – GP Australia

    8 aprile – GP Cina

    15 aprile – GP Bahrain

    29 aprile – GP Azerbaigian

    13 maggio – GP Spagna

    27 maggio – GP Monaco

    10 giugno – GP Canada

    24 giugno – GP Francia

    1 luglio – GP Austria

    8 luglio – GP Gran Bretagna

    22 luglio – GP Germania

    29 luglio – GP Ungheria

    26 agosto – GP Belgio

    2 settembre – GP Italia

    16 settembre – GP Singapore

    30 settembre – GP Russia

    7 ottobre – GP Giappone

    21 ottobre – GP USA

    28 ottobre – GP Messico

    11 novembre – GP Brasile

    25 novembre – GP Abu Dhabi

    Calendario F1: anche Imola ci spera

    Liberty Media vuole riportare la Formula 1 nei circuiti storici. Anche Imola spera in un clamoroso ritorno nonostante il calendario sia già zeppo di eventi. La notizia è che il tracciato che ha ospitato per tanti anni il Gran Premio di San Marino ha ottenuto l’omologazione per la F1 fino al 2020. Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola, ha dichiarato:“Spero che le autorità nazionali confermino l’impegno così da attuare le promesse fatte dal presidente della ACI a Imola”. Il riferimento è alle trattative che hanno chiamato in causa anche Bernie Ecclestone quando sembrava che il Gran Premio d’Italia non potesse più essere ospitato da Monza per questioni economiche e le istituzioni si erano mosse per trovare una location alternativa.