Cambiare gomme moto da soli: consigli su come fare

Una guida pratica e veloce che spiega passo passo come smontare e rimontare da soli le gomme della propria moto. Vediamo tutti i passaggi su come fare.

da , il

    Cambiare da soli le gomme alla moto non è un’operazione impensabile, una sorta di chimera che non può nemmeno essere nominata. Certo, siamo consapevoli che ci sia bisogno di una certa manualità ed una buona dose di malizia per portare a termine una simile operazione nel proprio garage, ma c’è anche da sottolineare che non pochi motociclisti ricorrono a questo espediente, se non altro per una questione economica oltre che di soddisfazione personale (il motociclista ama la propria moto e, fosse per lui, non dovrebbero lavorarci su altre mani che non siano le sue). Allora vediamo insieme quali sono i passaggi e le difficoltà da affrontare.

    Utensili

    Partendo dai presupposti che una gomma morbida è più facile sia da smontare che da rimontare e che è meglio iniziare sempre dalla ruota anteriore, gli utensili da usare non sono poi così tanti: oltre agli pneumatici da montare saranno necessarie le chiavi adatte, un compressore, delle leve per le gomme, acqua saponata, colla, grasso, uno svitavalvole ed i guanti. Tutto pronto? Non resta che cominciare allora!

    Si parte dalla ruota anteriore

    Il primo passo da fare è smontare la ruota dalla moto, quindi assicurala su un cavalletto centrale e “tirala giù”. A questo punto passa a svitare la valvola in modo da far sgonfiare al massimo la gomma e poi passa alla stallonatura: con il tallone e le leve stacca la spalla della gomma dai lati del cerchio, partendo dalla parte opposta rispetto a quella dov’è posizionata la valvola. Ripeti l’operazione per entrambi i lati e poi cospargi il profilo del cerchio di acqua e sapone, così da permettere allo pneumatico di scivolare via. Con una delle leve infilata tra il bordo del cerchio e la spalla della gomma (la zona di contatto con il cerchione deve essere ricoperta con uno straccio, per evitare fastidiosi graffi) porta quest’ultima verso l’esterno girando il cerchio e mantenendo la leva fissa, poi ripeti l’operazione anche all’altezza della seconda spalla, nella stessa direzione, e sfila tranquillamente la gomma dal cerchio.

    Poi si passa alla sostituzione

    Adesso non resta che sostituire la gomma, ripetendo in parte i passaggi fatti finora….ma al contrario. Controlla il verso di rotazione dello pneumatico, indicato con una freccia orientata sulla spalla, e fallo combaciare con quello di rotazione del cerchio. Una volta assicurata la simmetria bisogna bagnare con acqua saponata il bordo del cerchio per fare in modo che la nuova gomma riesca ad entrare senza troppi sforzi, ripetendo all’inverso l’operazione fatta per smontarla: con una leva tra spalla e bordo del cerchio fai girare quest’ultimo e lascia entrare la ruota nel canale. Fatto questo con entrambi i lati del copertone monta nuovamente la valvola e porta la gomma ad una leggera sovrapressione, a circa 3 bar. Controlla che l’allineamento con il bordo del cerchio sia uniforme e poi porta la pressione al valore ottimale. Non ti resta che montare la ruota sotto la moto e viaggiare felice.