Camel Yamaha stakanovisti

test yamaha losail

da , il

    Chiusi i battenti della gara di Losail, sono stati aperti quelli dei test. E così il dopo-Qatar ha visto impegnate sul circuito mediorientale molti team alla ricerca dell’ultima trovata per rendere la propria moto la migliore sulla piazza.

    Valentino Rossi è tornato in pista con il compagno di squadra Colin Edwards per una giornata completamente dedicata ai test di una M1 che deve trovare ancora la quadratura del cerchio. Nonostante la vittoria di Valentino, infatti, la Yamaha non era riuscita ad elimare i problemi di chattering dell’anteriore.

    Come nei test post Jerez, anche a Losail Valentino ha girato per qualche tempo con la YZR-M1 2005 per fare alcune prove di comparazione e per raccogliere altre informazioni utili per i miglioramenti da apportare alla nuova moto. Inoltre Rossi e Edwards, che hanno percorso rispettivamente 58 e 66 giri, hanno provato diversi settaggi per la loro moto con risultati decisamente buoni, anche se ancora da limare.

    Il più veloce dei test, comunque, secondo al rilevazione non ufficiale dei tempi, è stato Marco Melandri (Honda) in 1’55.95. Valentino è stato il secondo più veloce in 1’56.25 e Edwards terzo in 1’56.35 La MotoGP adesso ha davanti a se due settimane e mezzo di pausa prima del terzo Gran Premio stagionale a Istanbul il prossimo 28 aprile.

    Davide Brivio, Team Director

    “E’ sempre dura alzarsi presto e andare a provare il giorno dopo una vittoria, ma oggi era davvero importante per noi e per i piloti; la squadra ha lavorato duramente tutto il giorno ed ha sfruttato al massimo il tempo a disposizione. In verità non abbiamo ancora completamente risolto il nostro problema anche se abbiamo raccolto informazioni importanti che cercheremo di usare al meglio a Istanbul. In ogni caso abbiamo fatto sicuramente dei progressi per entrambi i piloti. Abbiamo provato diversi setting che hanno reso il problema molto meno critico, permettendo ad entrambi di guidare la moto ad un livello migliore. Valentino ieri ha vinto, ed in gara i problemi non erano emersi, ma noi sappiamo che c’erano ancora e con il lavoro di oggi abbiamo fatto dei progressi. La gara di Colin è stata difficile e questi test erano importanti per lui: ha chiuso la giornata in una condizione nettamente migliore”. “Valentino ha provato di nuovo la moto del 2005 in modo da fare dei lavori di comparazione. Sappiamo che con quella la situazione è diversa e non c’è vibrazione, ma sappiamo altrettanto bene che la moto del 2006 è migliore sotto molti altri punti di vista ed ha un potenziale maggiore. Oggi abbiamo provato anche una gomma da qualifica perché è con quella che abbiamo avuto più problemi nel fine settimana, e anche questa prova si è rivelata interessante. In generale è stata una buona giornata e ci auguriamo che la Yamaha possa usare le informazioni raccolte in modo che in Turchia entrambi i piloti siano in grado di lottare per le posizioni di testa”.