Capirossi scommette su se stesso. Ce la farà veramente?

Capirossi scommette su se stesso

da , il

    loris capirossi

    Tra le grandi incognite della prossima stagione MotoGP c’è sicuramente la carriera di Loris Capirossi, ex-centauro di punta Ducati, poi scaricato dalla casa di Borgo Panigale dopo l’exploit di Casey Stoner.

    Loris, all’alba dei 35 anni (4 aprile 1973), dopo l’appellativo Capi-T-rex dello scorso anno, ci riprova.

    Livrea diversa, tuta che calza più comodamente abbandonati i mal di stomaco dello scorso anno, Loris prova a godersi il suo piccolo Riccardo e il nuovo MotoMondiale.

    A pochissimi giorni dall’inizio dei test di Sepang, previsti dal 22 al 24 gennaio sulla pista malese, Loris racconta le sue impressioni sul prossimo futuro suo, della sua squadra e, doprattutto, della sua carriera.

    Penso che sarà un mondiale incerto, equilibrato con possibili sorprese” – dice Loris – “Dopo due/tre gare si potrà fare un quadro della situazione e si conosceranno i pretendenti al titolo. Penso che ci possano essere diverse sorprese: tutti avranno una moto nuova, ci sono stati dei cambiamenti importanti, ed è per questo che ritengo azzardato fare un pronostico adesso. Sono convinto che la Suzuki sarà protagonista. A Sepang avremo degli sviluppi che ci aiuteranno nella rincorsa ai primi. Già negli ultimi test eravamo parecchio competitivi: sono fiducioso“.