Carlos Slim smentisce: non compro la Honda!

Il figlio del ricco messicano Carlo Slim smentisce le voci di un accordo con la Honda per la vendita della scuderia di Formula 1

da , il

    Clamorosa fumata nera. Dopo che la notizia “ufficiosa” dell’accordo tra il magnate messicano Carlos Slim e la Honda per la vendita della scuderia di Formula 1 aveva fatto il giro del mondo, arriva la secca smentita del figlio dell’interessato:“Mio padre non ha acquistato la scuderia Honda, e neppure esistono accordi o trattative in corso”.

    SMENTITA. Al di là delle parole di drastica chiusura pronunciate dal figlio, Carlos Slim è stato effettivamente visto prima di Natale a Brackley. Da questa indiscrezione, La Stampa aveva evidentemente fatto un passo più lungo della gamba, dando già per chiuso l’accordo che avrebbe visto in nel sudamericano Bruno Senna la punta di diamante del nuovo corso. In realtà Nick Fry continua a tenersi buono il magnate messicano, spiegando ad Autosport che “tutti i nomi che sono stati fatti sono interessati all’acquisto della scuderia ed io assieme a Ross stiamo portando avanti le trattative”

    ALTERNATIVE. Scartata l’evidente mossa per destabilizzare l’attuale andamento delle trattative, restano in piedi i nomi di sempre: in pole position staziona David Richards che, però, fatica a dare le giuste garanzie economiche. “Come può un uomo che batte cassa con l’Aston Martin pretendere di entrare nel difficilissimo mondo della Formula 1?” avrebbe commentato un responsabile Honda nei giorni scorsi. Se fosse bocciata l’ipotesi Prodrive, i piani di riserva fanno riferimento a Vijay Mallya, già proprietario della Force India, ad una cordata svizzera non meglio identificata e, infine, ad una compagnia greca di spedizioni che fa capo a Achilleas Kallakis.

    Foto: google