Casey e Tamara…ma non era Adriana?

Casey Stoner e' stato pizzicato a Madonna di Campiglio insieme ad una ragazza che non era la moglie Adriana

da , il

    tamara

    Ma come? Sposato da appena 10 giorni e già il piccolo Casey rivolge gli occhi altrove?

    Per fortuna di Adriana, sua moglio, la risposta è negativa anche se in molti che si trovavano oggi a Madonna di Campiglio, l’hanno pensato.

    Il piccolo pilota australiano è stato “sorpreso” ad essere intervistato da una simpatica biondina chedi nome fa Tamara.

    Ecclestone, Tamara Ecclestone.

    Ricorda qualcosa?

    Eh si, proprio lui. Bernie Ecclestone, il guru della Formula 1, uomo di ghiaccio, ha una figlia che siappresta a diventare intervistatrice sportiva, o almeno, per adesso gioca a farlo.

    Ma Adriana può stare tranquilla, Stoner sembra così innamorato da avere occhi soloper lei. A sentire leparole di lui, poi, non gli interessa neanche troppo di Capirossi, il suo compagno di squadra sulla nuova GP07.

    E così, dopo le motivazioni da perfetto tombeur de femme sul suo matrimonio (“Perché l’ho sposata così giovane? Non volevo che mi sfuggisse, da quando siamo assieme mi ha dato tranquillità ed equilibrio. E’ la donna che fa pe me. Adesso siamo ancora molto giovani, ma ovviamente nel futuro penseremo anche ai figli”), Casey parla anche di Loris senza troppo timore reverenziale, ma comunque con grande rispetto: “Averlo come compagno di squadra, per me, è una fortuna. Spero di apprendere qualche segreto, di maturare. Capirossi ha fama di duro, in pista, ma ciò non mi spaventa. Pedrosa poi, il mio diretto rivale perchè giovane come me, ha vinto tre campionati del mondo e, sulla carta, è un pilota migliore di me. Io però spero di batterlo, quest’anno. Sarà la mia seconda stagione in MotoGP e sono senza dubbio in una posizione migliore per riuscirci che nel 2006”. ”.

    Sono caduto spesso nel 2006. Il motivo per cui non sono soddisfatto della stagione passata è proprio questo. Spesso sono rimasto a grattarmi la testa per scoprire i motivi di una scivolata. Avevo problemi con l’avantreno. Da questo punto di vista con la Ducati e la Bridgestone mi sono trovato molto meglio. Forse ho avuto problemi di mancanza di concentrazioni, non fisici come ha detto qualcuno, quest’anno cercherò di essere più motivato, deciso e concentrato”.

    E sulla sua ipotetica vicinanza alla Yamaha di qualche tempo fa, il pilota ducati risponde:” Era accaduto anche alla fine del 2005. Non so spiegarmelo. Ad un certo punto semplicemente i rapporti si sono interrotti e no, non so se ciò è stato dipeso dall’intervento di Valentino Rossi. So che Jeremy Burgess spingeva per me. Probabilmente ne sapete più voi che io”.