Casey Stoner: felice di tornare in pista

Il Campione del Mondo 2007 Casey Stoner ha partecipato ad una conferenza stampa organizzata dalla Ducati ad Estoril, dove si è confrontato con la stampa e ha parlato della sua assenza nelle ultime tre gare del MotoGP, della sua condizione e delle sensazioni che ha provato a stare lontano dalle piste

da , il

    Casey Stoner ha partecipato ad una conferenza stampa organizzata dalla Ducati ad Estoril, dove si è confrontato con la stampa e ha parlato della sua assenza nelle ultime tre gare del MotoGP, della sua condizione e delle sensazioni che ha provato a stare lontano dalle piste.

    Ricordiamo che Casey Stoner si è preso una “pausa” dalla MotoGP, mancando nelle gare di Brno, Indianapolis e Misano, restando in Australia (suo paese natale) per recuperare pienamente la forma pisco-fisica.

    Ai giornalisti presenti ha detto di aver sentito la necessità di staccare la spina per non peggiorare una situazione di nervosismo della quale non capiva nemmeno le cause scatenanti.

    Avevo la necessità di andare nella direzione giusta. Non potevo andare avanti così,” ha dichiarato Stoner, “Stavo male, malissimo alla fine di ogni gara e mi sentivo colpevole nei confronti del team, della Ducati, di tutti. Ne ho parlato con i medici, con la mia famiglia, con il team e abbiamo deciso che la cosa giusta da fare era fermarsi, perché andando avanti si rischiava solo di peggiorare. Ho scelto quelli che mi sembravano i medici migliori e con loro ho intrapreso un cammino che sto ancora portando avanti.

    Spiegando la sua esperienza, Stoner ha commentato che è stata una decisione difficile da prendere, ma faceva troppa fatica a correre e ha preferito seguire il consiglio di suo padre, della moglie e dei medici, rimanendo a casa a riposare.

    Il pilota della Desmosedici ha detto che non ha mai avuto intenzioni di ritirarsi e ha escluso di aver avuto problemi con il team: “Mai avuto un problema con la Ducati, anzi li ringrazio. Le cose vanno benissimo e loro hanno capito che quello era un momento mio.

    Il Campione del Mondo 2007 ha concluso: “Ho chiesto scusa al mio team per ogni gara in cui sono mancato e per ogni gara corsa dopo Barcellona in cui non sono riuscito ad essere completamente competitivo. Io, tutto il team, tutti i meccanici, tutti stanno facendo il massimo perché possa fare bene in quest’ultima parte di campionato. Speriamo di poter essere competitivi fin da subito, perché sono stato troppo tempo lontano dalla mia moto e mi è mancata.

    Oggi Stoner correrà per la prima sessione di prove ufficiali del GP del Portogallo e solo allora saprà come reagirà al ritorno in pista.