Casey Stoner: finale di stagione praticamente perfetto

Casey Stoner, pilota australiano della Ducati GP9, commenta questo finale di stagione, che per il team e soprattutto per lui, lontano dalle piste per qualche turno per problemi di salute, e' stato praticamente perfetto

da , il

    Casey Stoner ci ha preso gusto. Dopo la bella vittoria di Phillip Island, il campione della Ducati si e’ di nouvo piazzato davanti a tutti nel GP della Malesia, con una gara perfetta, nonostante le condizioni difficili a causa dell’abbondante pioggia in pista.

    Come spesso ci aveva abituati in passato, il pilota australiano e’ riuscito meglio dei suoi avversari ad adattarsi alle condizioni difficili della pista, in una gara bagnata, dopo che per tutto il week end era stato il sole il protagonista: “C’erano le stesse condizioni per tutti oggi e nessuno di noi aveva provato sul bagnato di questa pista da molto tempo. Per questo nei primi giri ho deciso di rimanere tranquillo e all’altezza della prima curva qualche pilota mi ha superato. Sono scivolato fino alla quarta posizione e poi, una volta in testa, non avrei mai pensato di raccimolare tutti quei secondi di vantaggio“, queste le parole di Casey Stoner in merito alla gara, mentre per quanto concerne il finale di Mondiale, l’australiano puo’ dirsi soddisfatto: “Non possiamo davvero chiedere di più a questo finale di stagione, perché stati vicini alla perfezione, considerando anche che il Portogallo non è una pista che ci si addice molto“.

    Due vittorie e un secondo posto sono i risultati dell’australiano da quando e’ tornato dalla sua “pausa di riflessione”, un ruolino di marcia da titolo mondiale. Peccato che il mondiale e’ andato per l’ennesima volta dalle parti di Tavullia, nelle mani di un pilota che ha domistrato di essere il piu’ veloce e soprattutto il piu’ costante e forte dal punto di vista caratteriale. Ad una gara dalla fine, le statistiche parlano di quattro vittorie per la Ducati GP9 dell’austaliano e se non ci fossero stati i problemi estivi magari oggi avremmo una classifica ancora in bilico invece dell’ennesimo mondiale assegnato in anticipo a Valentino Rossi e alla sua Yamaha M1.

    Immagini da it.eurosport.yahoo.com.