Casey Stoner: “La nuova Ducati GP9 è una bomba!”

Il pilota desmodromico Casey Stoner parla del suo futuro in Ducati, della nuova Ducati GP9, di Niky Hayden e della sua operazione allo scafoide a cui il dottor Costa è contrario

da , il

    Sfumato il Titolo Mondiale 2008 a causa di un forsennato Valentino Rossi e di qualche desmodromico errore di troppo, Casey Stoner e Ducati guardano già al futuro.

    E, stando alle dichiarazioni dell’ australiano, il prossimo anno se ne vedranno delle belle con la nuova Ducati GP9 in pista…

    Una moto che promette vendetta a colui che, da Laguna Seca in poi, ha letteralmente schiacciato gli avversari che, a Borgo Panigale, corrispondono al cognome Stoner.

    Poco male.

    L’ allegra combriccola emiliana capitanata dal baldo Filippo Preziosi ha già preparato un bolide pronto a sfidare sorte, destino, clima, avversari e altro ancora senza timore e con un unico obiettivo: tornare a vincere.

    Casey Stoner dà corda alla Ducati: “Ho gia` provato la nuova moto, credo che rappresenti un bel passo avanti, e` piu` stabile di quella attuale. Il prossimo anno saremo piu` forti. Lo scorso anno abbiamo vinto il Mondiale, quest`anno siamo secondi: dobbiamo essere orgogliosi del lavoro che stiamo facendo.

    Casey Stoner mette una buona parola anche sul suo futuro team-mate americano Nicky Hayden: “Sono contento, nel 2009 avro` un compagno molto competitivo“, mentre c’è attesa per la sorte che toccherà all’ australiano a proposito dell’ operazione allo scafoide a causa di una brutta caduta rimediata proprio in questa stagione.

    Un’ operazione importante, procrastinata per permette a Stoner di tentare a vincere il Mondiale e adesso sempre più vicina, nonostante sia arrivato il “No” del Dottor Costa, guru della Clinica Mobile e da sempre a fianco dei piloti, che sconsiglia vivamente l’ intervento allo scafoide che potrebbe essere molto rischioso e compromettere, quindi, la carriera dell’ asso desmodromico.

    Tre dottori mi hanno gia` detto che l`operazione e` necessaria, altrimenti rischio la carriera, quindi la faro` – ha dichiarato il giovane pilota ex Campione MotoGP 2007, e ha aggiunto – Io rispetto l’ opinione del Dottr Costa per tutto quello che ha fatto per noi piloti, ma io ormai ho gia` deciso. Mi operero` in Italia dopo i test di Valencia, e di fatto saltero` soltanto i test di Jerez, successivi a Valencia. Mi preoccupa soltanto il fatto che dovro` portare il gesso per tre mesi“.

    Speriamo che tutto vada per il meglio.