Centralina elettronica standard, scoppia il caso dopo le critiche di Mario Theissen

Centralina elettronica standard, scoppia il caso dopo le critiche di Mario Theissen

da , il

    Centralina elettronica standard, scoppia il caso dopo le critiche di Mario Theissen

    Anche Mario Theissen della BMW critica il fatto che la centralina elettronica standard sia realizzata dalla McLaren. E scoppia il caso.

    Jean Todt aveva detto:“Il fatto che la McLaren fornisca a tutti i team la centralina li avvantaggia chiaramente”.

    Mario Theissen va di gran lunga oltre. Sarà che l’occasione di pungere gli acerrimi rivali della Mercedes era troppo ghiotta per lasciarsela scappare, sarà che i suoi sospetti possano essere ritenuti legittimi:“La decisione di passare all’elettronica standard è stata un errore. Siamo andati incontro ad un significativo incremento di costi. E il fatto che la centralina sia fornita da un concorrente, che riceve i nostri dati e può analizzare le nostre procedure, non rende migliori le cose”.

    La Mercedes, appunto, non ha tardato a replicare e lo ha fatto per bocca del suo uomo di punta, Norbert Haug:“Il nostro partner McLaren ha presentato l’offerta migliore e più economica, quindi per la FIA è stata una scelta logica. Siamo convinti che queste preoccupazioni siano assolutamente infondate”.

    Fondate o meno che siano le preoccupazioni, va detto che nell’accanimento della BMW contro la centralina standard, oltre ai motivi suddetti contribuisce un errore strategico fondamentale: la casa di Monaco, infatti, ha scelto deliberatamente di spendere soldi per realizzarsi in casa l’elettronica del 2007 ben sapendo che dal 2008 tutti i loro progetti sarebbero finiti in soffitta. Solo adesso hanno tirato le somme ed hanno capito l’errore?