Chris Vermeulen: “Suzuki in grande crescita”

Grande soddisfazione in casa Suzuki per i risultati esaltanti dei test pre-campionato del mondiale Motogp

da , il

    Dopo l’addio della Kawasaki gli uccelli del malugurio che gravitano nell’ambiente della Motogp davano la Suzuki come la probabile prossima vittima di questa difficile crisi. Invece la casa di Hamamatsu ha investito molto nella GSV-R 2009 e con il grande lavoro di tecnici e piloti, dopo i test di Sepang, ha dimostrato di aver colmato il gap con le avversarie e di essere pronta per un mondiale da protagonista dopo il deludente 2008.

    Chris Vermeulen e’ molto soddisfatto dalle prestazioni della Suzuki: “i test di Sepang sono stati molto positivi per noi” – ha dichiarato il pilota australiano, ed ha aggiunto – “dobbiamo ringraziare Suzuki per tutto il lavoro svolto nella pausa invernale. Hanno portato molte componenti da provare. La parte più problematica con la nostra moto rimane l’entrata in curva, nonostante telaio e elettronica funzionino molto bene. Credo che proprio sotto questo punto di vista ci sia ancora molto da fare. Abbiamo colmato il distacco dai migliori, ma Sepang è sempre stato un circuito positivo per Suzuki, per questo speriamo di raggiungere gli stessi risultati ad esempio in Qatar, pista che è mai stata troppo congeniale alla nostra moto“.

    Giusta la soddisfazione del team Suzuki, ma non dimentichiamoci che i test sono una cosa e le gare sono un’altra. La performance di Vermeulen e soprattutto quella di Loris Capirossi dimostranp che la moto c’e', ma per salire costantemente sul podio ci vuole una costanza di risultati che e’ la caratteristica piu’ difficile da ottenere.

    Durante i test e’ difficile capire quale sia il valore assoluto degli avversari. Ci sono squadre che magari non si scoprono e altre che, per ottenere maggiore visibilita’ magari per recuperare qualche sponsor, danno il massimo durante le prove invernali. La verita’ verra’ fuori solo in Qatar il 12 aprile.