CIR 2016 Rally del Friuli Venezia Giulia: Andreucci e Peugeot perdono il primo posto

CIR 2016 Rally del Friuli Venezia Giulia: Andreucci e Peugeot perdono il primo posto
da in Campionato italiano Rally
Ultimo aggiornamento:

    Si è concluso il Rally del Friuli Venezia Giulia, appuntamento di fine agosto del Campionato Italiano Rally 2016. Tanti i colpi di scena durante la gara ed in classifica, con Andreucci che ha perso la leadership.

    Dopo una seconda giornata di gara particolarmente tirata si sono potute definire le somme di quello che è stato il Rally Friuli Venezia Giulia. Già dal primo giorno la gara è stata combattuta e la classifica molto corta, fattore che ha reso importante praticamente ogni decimo di secondo, ma dall’inizio della seconda tappa tutto è stato più chiaro. A fine giornata è stato dichiarato vincitore del rally Giandomenico Basso, che già durante la prima tappa ha dimostrato di essere più veloce. Al secondo posto si è classificato il pilota motorizzato Peugeot 208 T16 R5 Andreucci, assieme alla sua navigatrice Andreussi, che però ha così perso la prima posizione in classifica generale in favore proprio di Basso. Restano solo due gare per chiudere il campionato quindi si combatterà fino alla fine.

    Dopo la prima giornata di gara è il pilota Giandomenico Basso al comando del Rally Friuli Venezia Giulia, ma Andreucci è dietro di pochi secondi.

    Una gara partita subito sul filo del rasoio quella andata in scena oggi, che ha visto una lotta serrata tra Giandomenico Basso e Paolo Andreucci su Peugeot 208 T16 R5. Il podio della giornata è stato conquistato da Basso, dopo che Andreucci ha sofferto di un problema alla sospensione in una delle prove speciali, ma essendo il distacco tra i due di soli 6.4 secondi la gara è del tutto aperta.

    Umberto Scandola, pilota che in classifica generale è in seconda posizione e avrebbe potuto seriamente impensierire l’equipaggio motorizzato Peugeot si è dovuto ritirare e dovrà ricominciare la sua gara domani.

    Rally Andreucci

    Siamo arrivati quasi al termine della pausa estiva, ed è tempo di Campionato Italiano Rally, che questa volta vedrà i piloti lanciarsi a competere nel Rally del Friuli Venezia Giulia. Andreucci non ha un vantaggio netto dai diretti rivali, quindi dovrà mettercela tutta.

    Dal 26 al 28 agosto gli equipaggi che competono per il titolo di Campione Italiano Rally dovranno battersi sulle strade del Rally del Friuli Venezia Giulia. Il percorso previsto è lungo 514.05 km, durante i quali saranno svolte un totale di 11 prove cronometrate per un totale di 152.43 km: 1 durante la giornata di venerdì, 6 durante la giornata di sabato e le restanti 4 durante la domenica. Il pilota Paolo Andreucci, assieme alla navigatrice Anna Andreussi ed alla sua Peugeot 208 T16 R5 hanno solo 1.5 punti di vantaggi sui diretti inseguitori, perciò dovranno dare il massimo durante la competizione, per cercare di allungare le distanza in vista della fine del campionato.

    512

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Campionato italiano Rally