CIR Rally Adriatico 2014: Peugeot vince il titolo Costruttori

Si chiude il 21° Rally Adriatico, penultima tappa del Campionato Italiano Rally 2014, che ha visto Scandola vincitore

da , il

    Il 21° CIR Rally Adriatico ha chiuso i battenti, conquistato a mani basse dalla coppia Scandola-D’amore sulla Skoda Fabia S2000. La classifica assoluta piloti del Campionato Italiano Rally vede un rimescolarsi delle carte in gioco, con Scandola che allunga sempre più sui suoi inseguitori, mentre Andreucci perde la seconda posizione a favore di Basso, che lo stacca di una sola lunghezza. Questo è il risultato di una gara sfortunata per la coppia Andreucci-Andreussi che, dopo essere usciti di strada con la loro Peugeot 208 T16 R5 durante la sesta prova speciale, hanno iniziato ad accusare un problema di trasmissione che ha rallentato notevolmente il passo gara. Ne ha approfittato Giandomenico Basso, su Ford Fiesta R5 alimentata a GPL grazie ad un impianto BRC Gas Equipment, che ha guadagnato la terza posizione assoluta nella competizione.

    Il secondo posto in assoluto è stato conquistato dal sammarinese Denis Colombini con la sua Ford Fiesta R5, auto che ritroviamo anche al quarto posto con Xavier Pons, mentre la Peugeot 207 S2000 di Renato Travaglia si insinua al quinto posto conquista il Trofeo Rally Terra 2014.

    Gara agrodolce per Peugeot, che nonostante non abbia visto il trionfo della sua coppia di punta, è riuscita, grazie anche al posizionamento di Travaglia, a conquistare con una gara di anticipo il Titolo Costruttori. Ormai è una consuetudine per gli appassionati di rally.

    CLASSIFICA ASSOLUTA FINALE- 21° Rally Adriatico :

    1. Scandola-D’Amore (Skoda Fabia S2000) in 1’23:44.8;

    2. Colombini- Furlan (Ford Fiesta St) a 30.5;

    3. Basso-Dotta (Ford Fiesta R5 Ldi) a 57.1;

    4. Pons-Amigo ( Ford Fiesta R5) a 1’09.3 ;

    5. Travaglia-Ciucci (Peugeot 207 S2000)a 1’20.3 ;

    6. Ricci-Pfister (Ford Fiesta R5)a 2’12.2;

    7. Tempestini-Pulpea(Ford Fiesta R5)a 3’25.3;

    8. Costenaro-Bardini(Peugeot 207 S2000) a 3’54.2;

    9. Taddei-Gaspari(Mitsubishi Lancer Evo IX)a 3’55.2;

    10. Bioghini-Morina(Skoda Fabia S2000)a 5’33.2

    CLASSIFICA ASSOLUTA CIR CONDUTTORI:

    1.Scandola 82 pt ;

    2.Basso 76;

    3. Andreucci 75;

    4. Nucita 35;

    5.Albertini 27;

    6. Andolfi 31.

    CLASSIFICA ASSOLUTA CIR COSTRUTTORI:

    1.Peugeot 128 pt;

    2.Ford 90;

    3.Skoda 82.;

    4. Renault 63;

    5.Citroen 16.

    Aggiornamento dopo la prima giornata di gara

    E’ terminata la prima giornata di gara, che ha visto lo svolgersi di due prove speciali, con la Avenale che si è ripetuta due volte. Al termina dei giochi in prima posizione c’è la coppia Scandola-D’Amore con la Skoda Fabia S2000, ma pronti ad inseguirli ci sono Andreucci-Andreucci con la loro Peugeot 208 T16 R5, a soli 6 decimi di distacco, e Basso-Dotta con la Fiesta a GPL, indietro di 5″1.

    Adesso non ci resta che attendere la messa in atto delle restanti prove speciali, altre nove in totale che si svolgeranno tutte nella stessa giornata, che decideranno l’ordine di classifica assoluta e saranno anche fondamentali per il piazzamento di Peugeot nel Campionato Costruttori.

    Classifica assoluta dopo il primo giorno di gara:

    1.Scandola;

    2.Andreucci +0.6;

    3.Basso +5.1;

    4.Colombini +12.0;

    5.Nucita +13.7;

    6.Travaglia +17.3;

    7.Pons +24.2;

    8.Ricci +32.6;

    9.Tonso +36.5;

    10.Biolghini +36.6;

    Appuntamento per il 20 e 21 Settembre con il Cir Rally Adriatico 2014. Il Campionato Italiano Rally è giunto alla sua penultima tappa, che si correrà sugli sterrati delle terre marchigiane e che vede i piloti combattere fino alla fine per le posizioni nella classifica assoluta. La coppia Andreucci-Andreussi su Peugeot 208 T16 R5 è a soli due punti di distacco dal duo Scando-D’Amore su Skoda Fabia S2000. Diversa la situazione nella classifica Costruttori: Peugeot è alla guida con 32 punti di vantaggio sugli inseguitori, e punterà a chiudere i giochi proprio durante questo evento.

    La gara prenderà il via il 20 Settembre da Ancora, e terminerà con lo sventolare della bandiera a scacchi a Cingoli, in provincia di Macerata, il Domenica 21 Settembre. La gara si articolerà in 11 prove speciali, due il Sabato e le restanti nove la Domenica, grazie alle quali saranno assegnati i punteggi agli equipaggi. Quest’anno il percorso ricalca in gran parte quello delle precedenti edizioni, ma con opportune modifiche (soprattutto in tratti sterrati) per renderlo ancora più spettacolare ed avvincente.

    Programma di gara 21° Rally Adriatico

    Venerdì 19 Settembre

    08,30/12,30 – 14,00/18,00 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi)

    17,30/20,30 Verifiche Sportive presso Jesi 1 – Parco Assistenza

    18,00/21,00 Verifiche Tecniche presso Jesi 1 – Parco Assistenza

    Sabato 20 Settembre

    08,30/09,30 Verifiche Sportive (su richiesta) presso Jesi 1 – Parco Assistenza

    09,00/10,00 Verifiche Tecniche (su richiesta) presso Jesi 1 – Parco Assistenza

    10,00/14,00 Shakedown

    19,01 Partenza – Piazza Cavour, Ancona

    Disputa di n° 2 Prove Speciali

    22,45 Ingresso in Riordino Notturno in Viale Valentini, Cingoli (Mc)

    Domenica 21 Settembre

    07,01 Uscita Riordino Notturno

    Disputa di n° 9 Prove Speciali

    18,00 Arrivo con Premiazione (gara TNR arrivo ore 17,45) in Piazza Vittorio Emanuele II, Cingoli (Mc)

    Classifiche prima dell’inizio del 21° Rally Adriatico

    Classifica Campionato Italiano Rally

    1. Scandola 67 punti; 2. Andreucci 65; 3.Basso 64; 4. Nucita 27;5 Andolfi Junior 25; 6. Albertini 24

    Classifica Campionato Italiano Junior

    1. Scattolon 50 punti; 2. Albertini 42;

    Classifica Campionato Italiano Costruttori

    1. Peugeot 110 punti; 2. Ford 78; 3. Skoda 67.