CIR, Rally di Sardegna 2014: Basso vittorioso, Andreucci terzo per foratura

Nuovo appuntamento con il Campionato Italiano Rally 2014

da , il

    E così siamo arrivati alla fine dell’ultima tappa del Campionato Italiano Rally, la fine dell’11° Rally di Sardegna. Dopo una giornata che ha vista la prova più lunga di tutto il programma, la Monte Lerno di 59.13 km, si è decisa la classifica assoluta ed il vincitore del rally.

    Dopo aver modificato il tempo assegnato ai piloti che non sono partiti per affrontare la Terranova 2, passato dall’iniziale 14’55 ad un più basso 14’06.5, alle 13.38 gli equipaggi sono partiti a due minuti l’uno dall’altro. Tante le forature avute durante le prove, con conseguenti ritardi nei tempi totali e modifiche continue della classifica che, alla fine, ha visto Giandomenico Basso al primo posto assoluto: prima Scandola poi Andreucci, con la sua Peugeot 208 T16 R5. Disavventure che, di fatto, hanno designato irrimediabilmente la classifica, ma questo è il rally!

    Interessante è stata anche la prestazione del pilota Stefano Albertini, che con la sua Peugeot 207 Super 2000 ha chiuso al quarto posto a soli due secondi da Andreucci, mentre restando in casa Peugeot il pilota Nucita non ha avuto la stessa fortuna dei colleghi, avendo forato e rotto il semiasse.

    Classifica assoluta 11° Rally di Sardegna:

    1. Basso-Granai (Ford Fiesta R5) a 1’21.09.2;

    2. Scandola-D’Amore (Skoda Fabia S2000) a 1’32.9;

    3. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 R5 T16) a 2’16.2;

    4. Albertini-Mazzetti (Peugeot 207 S2000) a 2’18.2;

    5. Travaglia-Ciucci (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 2’32.5;

    6. Ricci-Agostinelli (Ford Fiesta R5) a 2’41.5;

    7. Marchioro-Marchetti (Renault Clio R3) a 5’19.5;

    8. Trentin-De Marco (Subaru Impreza N14) a 7’26.3;

    9. Biolghini-Morina (Skoda Fabia S2000) a 9’12.3;

    10. Catania-Salis ( Peugeot 207 S2000) a 9’51.6.

    Classifica costruttori Campionato Italiano Rally dopo Rally di Sardegna:

    1. Peugeot 73 pt;

    2. Ford 48 ;

    3. Skoda 47;

    4. Renault 34.

    Anche la giornata di Venerdì del Rally di Sardegna è passata con colpi di scena e tanto spettacolo. L’avvio della PS2 di Terranova Nord, un percorso di 20.10 km, è arrivato con ritardo ed Umberto Scandola è partito alle 19.06: suo è il primo tempo con 13’41.3. Qui la prova speciale ha visto un po’ di malcontento del pilota toscano Andreucci, a bordo della Peugeot 208 T16 R5, che ha lamentato una partenza anticipata di un minuto con conseguenza riduzione della visibilità a causa della polvere non completamente posata. La prova poi è stata sospesa dopo un’uscita di strada di Andrea Perego, senza conseguenze. Tutti gli altri si sono visti assegnare, successivamente, un tempo di 14’55.0.

    Andreucci però si rifà con la PS3, la Terranova Sud 2 di 12.40 km, durante la quale ha imposto il suo tempo di 9’40.7 sia su Scandola che su Basso, e passa al secondo posto della classifica assoluta scavalcando quest’ultimo.

    Situazione inversa per la Coiluna Castrazza, percorso di 20.29 km, che vede rimescolate le prime tre posizione nell’ordine Scandola, Andreucci, Basso. Per il primo il tempo è stato di 13’39.6, a cui seguono il secondo con +27.2 ed il terzo con +43.7. Nulla da fare per l’ultima prova speciale, la Loelle, cancellata dal programma della giornata a causa dei ritardi accumulati.

    Classifica dopo SS4:

    1. Scandola, 38’22.5

    2. Andreucci +35.8

    3. Basso +1’19.5

    4. Campedelli +2’11.4

    5. Albertini 2’39.2

    6. Travaglia +4’04.4

    7. Ricci +4’05.3

    8. Trentin +4’09.9

    9. Ceccoli +4’39.1

    10. Marchioro +4’50.1

    11. Gianfico +4’58.7

    12. Biolghini +7’22.3

    13. “Pedro” +7’42.5

    14. Morato +9’08.2

    15. Barbero +9’13.6

    16. Tolfo +9’28.6

    17. Franci +11’02.8

    18. Canu +11’12.1

    19. Toninelli +12’16.1

    20. Raviglione +12’28.5

    21. Mara +12’28.9

    22. Puddu +12’54.2

    23. Modugno +12’57.4

    24. Cocco +16’03.9

    25. Bitti +18’20.4

    Si è corsa la prima tappa del Rally di Sardegna, iniziato con la super speciale “Città di Cagliari”, corso con due vetture alla volta nel contesto della zona dell’Autorità Portuale. Il podio ha visto la coppia Sandola/D’Amore al primo posto (tempo 1’20.9), Basso/Granai al secondo ed Andreucci/Andreussi al terzo, su Peugeot 208 T16 R5.

    Nella giornata di Venerdì i piloti del Campionato Italiano Rally affronteranno una nuova sfida, che li porterà nel vivo della competizione, con un totale di quattro prove cronometrate. Percorreranno un totale di 140.23 km: “Terranova Nord” alle 17:45 , “Terranova Sud” alle 18:23, sulla “Coiluna – Castrazza” alle ore 19:28, e infine sulla “Loelle” alle 20:04. (orari aggiornati)

    Classifica Assoluta 11° Rally Italia Sardegna dopo PS1:

    1. Scandola-D’Amore (Skoda Fabia S2000) in 1’20.9;

    2. Basso-Granai (Ford Fiesta R5) a 2.1;

    3. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 R5 T16) a 2.2;

    4. Nucita-Princiotto (Peugeot 207 S2000) a 2.7;

    5. Ricci-Agostinelli (Ford Fiesta R5) a 4.7;

    6. Travaglia-Ciucci (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 4.9;

    7. Albertini-Mazzetti (Peugeot 207 S2000) a 6.1;

    8. Campedelli-Fappani (Ford Fiesta R5) a 7.1;

    9. Gianfico (Mitsubishi Lancer Evo IX)a 7.4;

    10. Trentin-De Marco ( Subaru Impreza N14) a 8.9.

    Anteprima

    Nel weekend dal 6 all’8 Giugno 2014 si correrà l’undicesimo Rally di Sardegna, una tappa impegnativa del Campionato Italiano Rally che si articolerà su un percorso di 655,74 km, di cui solo 140,42 su asfalto, e che metterà a dura prova piloti e mezzi soprattutto lungo il percorso di 59 km del Monte Lerno. Sul fronte piloti ed auto sarà come sempre massiccia e pressante la presenza di Peugeot, con il pilota Andreucci che di recente è uscito vittorioso dalla Targa Florio a bordo della 208 R5 T16 (e che dal 2001 ad oggi ha vinto ben sette volte la tappa sarda del Campionato, le ultime tre consecutive e con l’aiuto del marchio del leone), e con Andrea Nucita sulla Peugeot 207 Super 2000. Il vincitore di questo rally si deciderà ad Alghero nella giornata di Sabato.

    Programma del weekend:

    Giovedì 5 Giugno

    08:00 —10:00 Shakedown per Piloti prioritari e per Piloti non prioritari

    15.30 Pubblicazione dell’ordine di partenza delle Sezioni 1 e 2

    18:00 —19:30 Ricognizioni della SSS 1 (nel rispetto del programma)

    21:00 Partenza della Sezione 1

    21:18 Arrivo della Sezione 1

    Venerdì 6 Giugno

    13:37 — Partenza della Sezione 2

    21:15 — Arrivo della Sezione 2 – Parco chiuso notturno

    23:00 — Pubblicazione dell’ordine di partenza della Sezione 3

    Sabato 7 Giugno

    07:20 — Partenza della Sezione 3

    14:19 — Arrivo del rally

    14:30 — Cerimonia del Podio e di Premiazione

    14:45 — Verifiche tecniche finali AutoA

    16:30 — Pubblicazione della Classifica Finale Provvisoria