CIR San Marino 2016: Testa vince tra gli “Junior”, Andreucci recupera punti

da , il

    CIR San Marino 2016: Testa vince tra gli “Junior”, Andreucci recupera punti

    Anche quest’anno il 44esimo Rally di San Marino si è concluso, con Basso sulla posizione più alta del podio assoluto dopo aver primeggiato nella due giorni di gara. Giuseppe Testa e la sua Peugeot hanno ipotecato il podio tra gli “Junior” fin da subito.

    E’ stato Giandomenico Basso a salire sul gradino più alto del podio di questo appuntamento con il Campionato Italiano Rally. Il pilota ha fatto registrare la prima posizione fin dalla prima tappa, merito anche di un incidente che ha portato Andreucci fuori strada. Il pilota motorizzato Peugeot 208 T16 R5 ha ripreso la strada durante il secondo giorno, riuscendo a guadagnare qualche punto e mantenendo così il primato in classifica generale senza compromettersi.

    Un deciso plauso va a Giuseppe Testa, che ha portato anche durante la seconda tappa la sua Peugeot 208 R2 avanti ai diretti rivali della classifica “Junior”, guadagnandosi così il primo posto assoluto della competizione e una buona manciata di punti in classifica generale.

    CLASSIFICA 44. SAN MARINO RALLY – FINALE:

    1. Basso‐Granai (Ford Fiesta R5) in 1:31’35.1;

    2. Campedelli-Fappani (Ford Fiesta R5 gpl) a 21.5;

    3. Scandola – D’Amore (Skoda Fabia R5) a 30.0;

    4. Colombini-Zanella (Skoda Fabia R5) a 3’06.6;

    5. Tempestini-Banca (Ford Fiesta R5) a 3’40.1;

    6. Ceccoli-Capolongo (Skoda Fabia S2000) a 3’53.1;

    7. Hoelbling-Grassi (Skoda Fabia R5) a 5’01.7;

    8. Marchioro-Marchetti (Peugeot 207 S2000) a 5’16.4;

    9. Ricci-Psister (Subaru Impreza STI N14) a 5’30.1;

    10. Dalmazzini-Ciucci (Peugeot 207 S2000) a 5’30.5.

    Fine prima giornata

    Siamo arrivati alla fine della prima giornata di gara del Rally San Marino, quinto appuntamento con il Campionato Italiano Rally 2016. Prima tappa intensa e piena di colpi di scena, con Basso a comandare la classifica del CIR e Testa la classifica Junior.

    Sono state portate a termine le prove speciali previste per la prima giornata di gara di questo Rally San Marino, che ha visto l’uscita di strada di Andreucci, con conseguente cappottamento della Peugeot 208 T16 R5 assieme alla navigatrice Andreussi, e l’interruzione della giornata di gara per i due. Fortunatamente non hanno riportato ferite, ma la gara è continuata ed è stato Basso ad imporsi durante questa prima parte dell’appuntamento, seguito poi da Campedelli ed infine Scandola.

    Ottima prova per il pilota Giuseppe Testa, che con la sua Peugeot 208 R2 è riuscito a piazzarsi al primo posto della classifica provvisoria sia dei piloti facenti parte dei “Junior” sia di quelli che corrono per il “Trofeo Rally Terra”.

    Anteprima

    Il prossimo weekend andrà in scena la 44esima edizione del Rally di San Marino, competizione valevole per il Campionato Italiano Rally 2016. La leadership di Andreucci è al momento indiscussa, ma il campione di Peugeot proverà ad aumentare il distacco.

    Ancora una volta il Campionato Italiano Rally si trova a far tappa a San Marino, per far gareggiare gli equipaggi su strade sterrate. Tra il 9 ed il 10 luglio saranno in programma un totale di 11 prove speciali, 7 durante la giornata di sabato e le restanti 4 la domenica, per un totale di 121,64 km, che sono solo una parte degli 805.78 km previsti per tutta la competizione. Il pilota motorizzato Peugeot 208 T16 R5, Paolo Andreucci, andrà alla ricerca di una nuova vittoria, così da poter allungare il vantaggio già ottenuto nei confronti dei diretti inseguitori.