Clamoroso, la Ilmor costretta a ritirarsi dalla MotoGP

Clamoroso, la Ilmor costretta a ritirarsi dalla MotoGP

da , il

    ilmor motogp 2007

    Ordinaria amministrazione in MotoGP? Assolutamente no.

    Ingegneri Ilmor in ginocchio, ma questa volta non per motivi tecnici.

    La Ilmor lascia.

    Lascia la MotoGP, la sospende, la abbandona.

    Per necessità.

    E anche questo il brutto risvolto di uno dei Campionati più belli del mondo.

    Nessuno è perfetto. Nessuna cosa, nessun evento, nessuno spettacolo. E il più delle volte i retroscena e i camerini sono molto più interessanti e complessi della commedia (o tragedia, talvolta) recitata sul palcoscenico illuminato a festa.

    La Ilmor lascia.

    Lo si era visto che le cose in casa di Ilien non erano così floridi e lo sforzo immane richiesto alla squadra sarebbe stato difficilmente sopportabile sul lungo periodo, ma forti del detto “tentar non nuoce”, la Ilmor aveva deciso di buttarsi ugualmente in questa avventura.

    QUalche minuto fa, invece, l’agghiacciante comunicazione: la Ilmor ha sospeso i programmi per la stagione 2007.

    Niente più ebbrezza della velocità, quindi, per i suoi piloti, già da Jerez.

    La notizia è stata comunicata da Mario Ilien, capo della squadra, ai responsabili della Dorna.

    Sono molto deluso – ha detto Ilien – e ho sottovalutato le difficoltà a trovare delle coperture finanziarie per questo progetto. Sapevo che sarebbe stato difficile e non sono sorpreso da questo punto di vista, ma non credevo fosse così difficile trovare una copertura finanziaria adeguata. Eravamo sicuri di poter trovare una soluzione ma purtroppo non è andata così. Abbiamo anche pensato di ritirarci prima dell’inizio della stagione ma c’era ancora qualche speranza. Non andremo a Jerez, la Dorna è molto delusa ma ha capito la situazione rispettando la nostra decisione. Senza contributo finanziario è troppo difficile. I piloti ovviamente sono molto dispiaciuti, come tutti del resto. Continueremo il nostro lavoro e cercheremo i finanziamenti adeguati. Abbiamo lavorato molto per questo progetto e non abbiamo nessuna intenzione di abbandonarlo. Vorrei ringraziare la Dorna, IRTA e la FIM e tutti i nostri partner e fornitori. Abbiamo degli incontri importanti nelle prossime settimane e cercheremo con tutte le nostre forze di continuare questa avventura “.

    Soluzioni? All’orizzonte, nessuna attuabile in breve tempo.

    La Dorna ha organizzato un summit a Barcellona previsto per il 12 aprile un summit per riuscire ad ottenere maggiori sponsorizzazioni.

    Di buono, inoltre, c’è che la Ilmor non interromperà lo sviluppo del motore, ma purtroppo i suoi piloti non scenderanno in pista.

    L’ennesima conferma di quanto la MotoGP sia impegnativa pecuniariamente.

    E per fortuna che la riduzione di cilindrata, le monogomme etc…avrebbero dovuto contribuire a ridurre le spese…