Clamoroso: Montoya cacciato dalla McLaren

Montoya non è più un pilota di F1

da , il

    De La Rosa, Dennis e Montoya

    Montoya non è più un pilota di F1.

    I vertici della McLaren hanno deciso che al suo posto, già dal prossimo GP di Francia in programma tra 4 giorni, ci sarà Pedro De La Rosa.

    A volte i rumors più strampalati hanno ragione. Ne è l’emblema questa notizia.

    Nei giorni scorsi vi avevamo anticipato che Montoya sarebbe stato scaricato a breve. Ma da qui a dargli il peso che avrebbe meritato ne è passata.

    Perciò ora siamo tutti stupiti di apprendere che Montoya non è più un pilota di F1. Dato che la decisione è stata presa dai vertici della McLaren, si può parlare di vero e proprio licenziamento!

    Ecco nel dettaglio l’accaduto.

    La McLaren, per bocca di Dennis dichiara:“Juan Pablo è un pilota emozionante e ha un carattere immensamente piacevole e avrà senz’altro successo nel suo passaggio sul palcoscenico della NASCAR. Abbiamo preso atto dei tanti cambiamenti nella vita di Juan Pablo, e abbiamo realizzato che dovrebbe passare un po’ di tempo fuori dalla vettura e preparare professionalmente e personalmente il suo futuro.”

    Montoya, perciò, che pare non averla presa affatto male, dopo aver firmato il contratto con Ganassi per guidare nella Nascar, si prenderà più tempo per abituarsi alla nuova categoria nella quale debutterà già entro la fine della stagione attuale. Nel frattempo a settembre nascerà il suo secondo figlio e quindi potrà rilassarsi con la famiglia a Miami.

    Niente male la vita.

    Tornando alla McLaren, devono aver fatto un semplice ragionamento: non ha senso tenere ancora un pilota che ha fatto più danni che altro quando era concentratissimo… figurarsi adesso che avrà la testa altrove!

    Meglio puntare su De La Rosa che non farà faville ma almeno ci permetterà di raccimolare qualcosa in virtù del terzo posto nel mondiale da consolidare. In questo modo, inoltre, potremmo farci un’idea se puntare su di lui anche nel prossimo anno o se virare su gente come Paffett o Hamilton.

    De La Rosa, infine, appena appresa la notizia che la sua carriera sta per toccare il suo vertice più alto, ha così commentato: “Di sicuro sono estremamente eccitato per questa opportunità di guidare in gara la MP4-21, una vettura in cui mi sento molto a mio agio. Conosco la MP4-21 meglio di chiunque altro e sono ottimista di poter raccogliere importanti punti iridati per il team”.