Colin Edwards ospite al L.A. Motorcycle Show

Mentre tanti piloti delle due e delle quattro route partecipano al Motorshow di Bologna, il pilota texano Colin Edwards, da vero americano DOC, è ospite al Los Angeles Motorcycle Show

da , il

    colin edwards

    Mentre tanti piloti delle due e delle quattro route partecipano al Motorshow di Bologna, il pilota texano Colin Edwards, da vero americano DOC, è ospite al Los Angeles Motorcycle Show. Con tutto il rispetto per la città emiliana, la metropoli Los Angeles è un’altra cosa, se non altro per il clima.

    “Texas Tornado” ha iniziato la stagione con i positivi test di Jerez e di Sepang. Abbandonata la Yamaha ufficiale, ora per colin Edwards c’è sempre una Yamaha ma del team satellite Tech3.

    Da quando è passato dalla Superbike alla Motogp sono stati pochi i momenti di gloria per Edwards. Una moto che non è un missile, un compagno di squadra molto ingombrante (Valentino Rossi) e una voglia di lottare non proprio da guerriero sono le ragioni di prestazioni oneste ma senza particolari acuti.

    Le lotte con Troy Bayliss in SBK, nella stagione del suo titolo mondiale vinto all’ultima gara, sono nella memoria di tutti i tifosi di moto del mondo. La gara di Imola dovrebbe essere di esempio per la tenacia, la lealtà sportiva e agonistica che ha molti piloti di oggi di Motogp manca, perchè sono più preoccupati di trovare una scusa per le prestazioni negative piuttosto che onorare il pilota che ti ha appena battuto.