Colin Edwards VS James Toseland – Muro immaginario?

Muro tra i due piloti del team Yamaha Tech 3, Colin Edwards e James Toseland: i due non si parlano, è quanto scrive Texas Tornado sul suo blog ospitato sul sito Red Bull

da , il

    C’è stato un gran dire sull’ esito degli ultimi test di Sepang sul team della Yamaha Tech 3 costituito da due piloti, Colin Edwards e James Toseland, che… fanno scintille fin da subito.

    Così, se Guido Meda afferma sulle pagine elettroniche di SportMediaset che il muro tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo “forse è la soluzione meno ipocrita, rispetto a certi team in cui la parete di fatto non c’è, ma è più imbarazzante che se invece ci fosse.“, non ci sentiamo di dargli completamente torto.

    La situazione tra Colin Edwards e James Toseland pare stia diventando ingestibile già da adesso, figuriamoci che cosa potrebbe diventare quando il campionato sarà davvero iniziato e l’ adrenalina e la tensione saranno alle stelle.

    Il fatto è che pare che il rapporto tra il pilota americano e il suo compagno di squadra inglese non sia idilliaco.

    La dichiarazione è stata rilasciata nella sezione “Tornado Warning” del blog di Texas Tornado ospitato sul sito del Gran Premio Red Bull di Indianapolis.

    Non è propriamente sulla mia lista dei regali di natale. È buffo. Non ci parliamo più dopo il cambio di meccanici. ha raccontato Colin Edwards a proposito della “frizzante” relazione lavorativa con il suo team mate, ex collega tra l’altro di Superbike ed ora compagno di team in MotoGP – Siamo messi bene, a 2 secondi e mezzo dal suo ritmo (quello di Toseland). Sono stati buoni tempi. Ha avuto il Capo meccanico che voleva. Doveva fare tutta la differenza del mondo e invece… Noi abbiamo fatto grandi tempi“.

    Il pilota americano scrive non senza una punta di ironia verso Toseland e, nello stesso tempo, mette in luce il superbo lavoro del suo attuale meccanico Guy Coulon.

    Ha moltissima esperienza. Credo sia in questo mondo dagli anni 70. Sono molto felice. Non devo cambiare stile come lo scorso anno, siamo tutti più rilassati e io mi diverto di più in moto“.

    Meglio così.

    Soprattutto dal momento che, rapporto con il team mate a parte, Texas Tornado pare abbastanza soddisfatto dei risultati ottenuti durante gli ultimi test.

    Foto da BBC.co.uk, polini.com, motogp.com