SBK: Biaggi fiducioso, Bayliss Sorpreso

SBK: Biaggi fiducioso, Bayliss Sorpreso

da , il

    max Biaggi

    Dopo la giornata di oggi, che ha visto il ritorno di Bayliss al vertice della griglia con un tempo da capogiro, l’australiano in primis e molti altri hanno espresso le loro sensazioni sulla pista e sulla gara di domani.

    Primo tra tutti “Troy il Ducatista” che si è dichiarato sospreso dalla sua prestazione: “Abbiamo migliorato molto in questo due giorni, completando una serie di long-run e lavorando sulla scelta della gomma da gara, ma tutti sanno quanto è difficile la pista di Phillip Island. Le condizioni meteo cambiano molto durante il giorno, oggi c’è stato caldo, freddo, pioggia e raffiche di vento nel pomeriggio per la Superpole. Pensavo di aver evitato il peggio quando ho iniziato il mio giro di lancio ma il vento soffiava ancora forte in tutto il circuito. Devo ammettere di essere sorpreso di aver ottenuto la Superpole perchè il mio giro è stato abbastanza disordinato e al primo ‘split’ avevo ancora tutto da fare. Comunque non mi posso lamentare, sono contento di aver ottenuto la Superpole davanti alla mia famiglia e ai miei amici. Domani le gare saranno lunghe e difficili, noi speriamo che le condizioni siano più fresche perchè questo migliorerebbe la durata dei pneumatici“.

    Max Biaggi, invece, in quinta posizione, non sembra per nulla abbattuto e timoroso verso gli avversari, anzi. La fiducia in sè stesso è al massimo e il campione romano dice di voler portare a casa 25 punti nella gara di domani: “La situazione è discreta, nonostante il quinto posto. Purtroppo durante il giro ho fatto un errore alla penultima curva e ho perso quei decimi che sarebbero stati fondamentali. Qui nel 2000 sono scattato in terza fila con la 500 ed ho vinto

    Altro italiano è Lorenzo Lanzi, portabandiera Ducati, protagonista nella mattinata di una brutta scivolata: “Volevo fare una buona Superpole perchè partire davanti è sempre importante, ma purtroppo ho avuto un problema con il cambio elettronico e quindi parto decimo, in terza fila. Che dire? Meglio oggi che domani! Mi sono un po’ arrabbiato con la sorte perché il weekend era già stato abbastanza difficile per noi, con due cadute. Ho rovinato la mia 999 due volte, facendo lavorare parecchio i ragazzi. Comunque sono abbastanza fiducioso per domani, per la gara siamo a posto, abbiamo fatto degli ottimi tempi in prova, tutto sta nel fare una buona partenza. Davanti a me ci sono diversi piloti che sembrano avere problemi di gomme: alla fine non siamo messi male e quindi penso domani di poter fare due belle gare“.

    Basterà il ricordo della 500 per vincere anche in SBK?