David Coulthard commenterà la F1 in Tv

David Coulthard diventerà commentatore della televisione inglese BBC per la Formula 1

da , il

    No, al neo papà David Coulthard non è piaciuta la proposta di fare l’uomo immagine Red Bull. O, almeno, gli è andata un po’ stretta. Tant’è che, appeso il casco al chiodo da sole 3 settimane, l’ex pilota Williams, McLaren e Red Bull, ha già trovato una nuova dimensione: il commentatore televisivo.

    BBC. Coulthard è stato assunto dalla BBC che dal 2009 trasmetterà nel Regno Unito la Formula 1. La squadra sarà composta da nomi di sicuro richiamo come Eddie Jordan e l’ormai immancabile Martin Brundle. A completare il gruppo ci penseranno l’anchorman Jake Humphrey, Jonathan Legard Ted Kravitz e Lee McKenzie.

    RAI. La RAI pare intenzionata, invece, a confermare in blocco il gruppo dello scorso anno. In studio ci saranno ancora Federica Balestrieri con Cesare Fiorio (il nostro Eddie Jordan). Il ruolo di Coulthard sarà probabilmente analogo a quello di Jean Alesi mentre l’inimitabile Mazzoni sarà affiancato dall’ex pilota Ivan Capelli (la risposta italiana a Martin Brundle). Dalla pit lane interverrano Ettore Giovannelli con l’Ingegner Bruno mentre per le disinterviste toccherà a Stella Bruno divincolarsi nello squallore del retro del box.

    EX PILOTI. Quella di Coulthard pare una scelta precisa. Niente più corse. A differenza di molti suoi illustri colleghi che dopo la Formula 1 si sono cimentati in altre categorie con risultati talvolta deludenti talvolta sfavillanti, lo scozzese ormai padre di famiglia ha detto definitivamente stop a casco, tuta ignifuga, 30 secondi alla partenza, semaforo, luci accese, luci spente, via. In bocca al lupo!