David Coulthard si arrabbia con la Toro Rosso e la Red Bull rinuncia a Fernando Alonso

David Coulthard si arrabbia con la Toro Rosso

da , il

    Coulthard si arrabbia con la Toro Rosso. La Red Bull rinuncia ad Alonso

    Curioso tempismo tra le lamentele di David Coulthard e le affermazioni di Franz Tost. Mentre lo scozzose bacchettava il responsabile della Toro Rosso per aver parlato di un interessamento della Red Bull per Fernando Alonso, lo stesso Tost smentiva ogni trattativa con lo spagnolo.

    David Coulthard è apparso piuttosto contrariato dell’avvicinamente del due volte campione del mondo alla sua scuderia. Per questo se la prende con Franz Tost, autore di dichiarazioni piuttosto possibiliste su un eventuale arrivo di Alonso.

    “Non capisco perche’ Tost si ritenga adatto a formulare un’osservazione su una squadra diversa dalla sua ma che dipende dagli stessi proprietari – ha tuonato Coulthard – non ha alcuna autorita’ per falo e nessuna conoscenza delle situazioni contrattuali”

    Messe le cose in chiaro, ha voluto pure prendersi qualche soddisfazione:“La Scuderia Toro Rosso ha potuto disporre quest’anno della nostra stessa vettura, ma in alcun modo ha avvicinato le nostre prestazioni. Forse Tost dovrebbe concentrarsi sui propri affari piuttosto che interessarsi ai nostri”.

    A parte che Coulthard dovrebbe andarci piano quando parla di Red Bull e Toro Rosso come vetture identiche. La vendita dei telai è vietata e ad inizio stagione le due scuderia hanno sprecato fiato e inchiostro proprio per convincere tutti del contrario nonostante le evidenze. Per fortuna dello scozzese, però, adesso stiamo parlando d’altro.

    Stiamo parlando della destinazione di Fernando Alonso che, coincidenza o meno, proprio per bocca dell’immancabile Tost, adesso diventa lontanissima dalla Red Bull: “Non c’e’ alcuna trattativa - ha detto seccamente l’austriaco a f1grandprix – Alonso ha parlato con molti team e, tra questi, anche con noi. La visita alla nostra fabbrica di Milton-Keynes su cui la stampa mondiale a fantasticato sopra non c’è mai stata”.

    Dopo questa rivelazione, quindi, la strada per Fernando Alonso sembra segnata verso la Renault. Ci rimane solo da chiederci come mai ci stia pensando così tanto se, di fatto, non ha più alternative.

    Saranno mica vere le voci che vedono l’ombra rossa della Ferrari già nel suo destino?