Davide Brivio: “Valentino e Jorge non sono qui per aiutarsi a vicenda”

Davide Brivio parla della situazione in camionato di Valentino Rossi e del suo rapporto con Jorge Lorenzo

da , il

    Valentino Rossi Jorge Lorenzo

    La scoperta dell’acqua calda.

    Valentino Rossi e Jorge Lorenzo non corrono per aiutarsi, ma per confrontarsi.

    Ed è giusto così.

    La Yamaha 2008 ha fatto una scelta strategica parsa “stramba” a molti ad inizio campionato, ma che sta dando i suoi frutti.

    Le due squadre sono separate non solo dal diverso fornitore di pneumatici, ma da linee di pensiero manageriali e tecniche.

    Davide Brivio, dopo gli ultimi test dalla Yamaha M1 gommata Bridgestone, ha provato a spiegare a MotoGP quale sia la sua visione sul Campionato MotoGP sopo le prime sette gare di Mondiale.

    Valentino Rossi è in testa al campionato, è vero, ma i punti di distacco dal secondo in classifica (tale Daniel Pedrosa) sono solo 7. Basta quindi un altro podio conquistato dallo spagnolo per annullare praticamente ogni vantaggio.

    I test sul circuito di Catalunya, comunque, hanno fatto ben sperare per le evoluzioni future della M1 di Valentino.

    La moto ha fatto grandi passi in avanti durante l’inverno – ha detto il team manager – e quindi ora non abbiamo molte nuove componenti da provare, ma abbiamo nuove cose e nuove idee in testa. Abbiamo provato nuovi setting per esempio. Abbiamo lavorato sulla partenza, perchè sembra essere davvero fondamentale partire bene. Abbiamo anche fatto progressi con i tempi da qualifica. Parlando di punti, è ovvio che il maggior rivale sia Pedrosa, ma Stoner è molto veloce e dalla prossima gara tornerà anche Lorenzo“.

    Brivio, quindi, si colloca dalla parte di coloro che ipotizzano una “resurrezione” di Casey Stoner e della sua Ducati. Cosa possibilissima, tra l’altro: il Campionato è iniziato ormai da qualche mese, ma non siamo ancora a metà del MotoMondiale e tutto può (e deve) ancora succedere.

    Guai, infatti, ad assistere ad un ipotetico Mondiale chiuso già dopo appena 7 gare.

    Parlando del futuro di Valentino e del suo rapporto con il suo team-mate, Davide Brivio ha dichiarato: “Onestamente penso che sia Valentino che Jorge pensino prima a loro stessi. Sono entrambi grandi campioni e non sono qui per aiutarsi a vicenda, sono qui per confrontarsi“.

    Per chi non se ne fosse accorto…