DesmoLoris: 41 punti da difendere!

Loris Capirosirri, pilota Ducati, ha 41 punti da difendere in classifica per questo avvincente campionato mondiale MotoGp del 2006

da , il

    loris in difesa

    Ducati-day, anche a Losail.

    Se la Yamaha di Valentino ( e soprattutto quella del suo compagno di squadra Edwards) annaspa e la Honda riesce a fare vedere il podio solo ad Hayden, l’unica moto che in queste due prime gare ha dato forti certezze è proprio quella che fino all’anno scorso era per tutti la pecora nera, un cavallo imbizzarrito che solo uno (Loris) aveva il coraggio di guidare.

    E invece, adesso, il brutto anatroccolo si è trasformato in cigno. 29 punti racimolati in questo week-end, un terzo e un quarto posto, e tanta soddisfazione per la casa italiana.

    Vediamo cos’ hanno detto Loris e il suo Team.

    Loris Capirossi

    “Sono molto felice! Questo è stato un week-end fantastico: abbiamo lavorato benissimo e la Bridgestone ha fatto enormi passi avanti. Questa per noi era la pista più difficile: lo scorso anno avevamo avuto parecchi problemi mentre stavolta siamo riusciti a lottare per la vittoria fino all’ultimo giro. All’inizio il vento mi dava molto fastidio, poi mi ci sono adattato e ho preso il mio ritmo. Il terzo posto di oggi è davvero un ottimo risultato. Un enorme grazie a tutti, al team e ai ragazzi di Ducati Corse: il Campionato 2006 sarà molto interessante e combattuto e sono sicuro che, se continuiamo così, potremo sempre essere della partita. Siamo in gran forma e possiamo contare su una buona moto e su buone coperture”.

    Sete Gibernau

    “Abbiamo fatto un buon lavoro, peccato aver perso, in gara, un po’ di tempo al tornantino. In quel punto la mia Desmosedici aveva un po’ di chattering all’anteriore, così perdevo almeno mezzo secondo. Per il resto, ero a posto praticamente ovunque. Nel rettilineo il gran vento muoveva molto la moto, quindi è stata una gara decisamente “fisica”. Ma questo problema ha ovviamente infastidito tutti. Comunque abbiamo finito bene la gara e non vedo l’ora che arrivi la prossima. Voglio ringraziare molto Bridgestone e Ducati, che hanno lavorato decisamente bene”.

    Livio Suppo

    “Sono felicissimo per il team e per la Bridgestone: hanno fatto davvero un enorme miglioramento rispetto allo scorso anno. Credo di doverli ringraziare parecchio per il loro impegno. E un grazie va anche a Loris, che ha guidato perfettamente: è stato davvero fantastico! Sono molto felice anche per Sete che, dopo la delusione di Jerez, ha mantenuto i nervi saldi e oggi ha corso alla grande. Domani rimarremo qui per una giornata di prove: il processo di sviluppo non si ferma. Abbiamo cominciato la stagione nel modo migliore e dobbiamo lavorare sodo per mantenere il nostro potenziale a un buon livello”