Domenicali e Hamilton, incontro segreto?

stefano domenicali e anthony hamilton sono stati fotografati dal times intenti a parlare nel retro paddock del gran premio di germania

da , il

    Queste foto con Stefano Domenicali pubblicate dal Times di Londra stanno facendo parlare molto. Soprattutto in Inghilterra dove sembrerebbero la lampante dimostrazione dei cattivi rapporti tra la famiglia Hamilton e Ron Dennis e lascerebbero presagire la volontà dell’anglocaraibico di andarsene altrove. E dove se non in Ferrari?

    QUANTE STORIE. Se non ci siete arrivati da soli, ve lo diciamo noi. Non c’è nulla di vero nelle fantasie dei britannici ad eccezione del fatto che effettivamente Anthony Hamilton e Stefano Domenicali hanno scambiato 4 chiacchere in tranquillità nel paddock di Hockenheim.

    PURA INVENZIONE. Che Hamilton possa finire alla Ferrari è un’ipotesi priva di fondamento. Fosse solo per il fatto che è al primo dei cinque anni di contratto con la McLaren. A questo va aggiunto che la Ferrari ha da sbrigare delle pratiche molto più urgenti (vedi rinnovo con Raikkonen e/o arrivo di Alonso) che pensare oggi ai piloti del 2014. Il vero, semmai, è nei rapporti tra il simpaticone Ron Dennis e Anthony Hamilton, quest’ultimo noto come l’uomo in grado di stare contemporaneamente sulle balle al figlio, alla moglie e forse pure a sé stesso. I due si sopportano per comodità. Dennis non rinuncia alle prestazioni del suo pupillo, il manager del pilota non rinuncia ai soldi che arrivano per il solo essere un pilota della McLaren Mercedes. I soldi, appunto, tanti ma non abbastanza per un fenomeno sportivo con un potenziale a 11 zeri che rischia di rimanere soffocato dalle logiche politiche di un team molto rigoroso.

    COSA SI SONO DETTI. Viene facile, allora, ipotizzare il colloquio tra i due per un incontro che pare casuale più che voluto. Un saluto cordiale non lo si nega a nessuno, due parole sul clima ballerino ed un in bocca al lupo di circostanza, idem. Se poi Hamilton avesse provato a sondare il terreno, avrebbe scoperto che in Ferrari i contratti sono altrettanto se non più rigidi che in McLaren per cui… meglio lasciar stare ogni strana tentazione. Piuttosto, chissà che Hamilton non abbia fatto la domandina indiscreta, pure lui, su Alonso. Un bravo padre, infatti, deve sapere chi un domani darà del filo da torcere al suo assistito.

    ALONSO, NO. C’è da scommettere che Domenicali avrà evitato l’interrogativo abilmente. Meglio di lui ha fatto proprio Fernando Alonso che ha negato ogni implicazione tra l’accordo commerciale della Santander con la Ferrari ed un suo eventuale ingaggio futuro a Maranello:“Tra me e la Ferrari non ci sono mai stati contatti”. Per adesso.