Dossier McLaren contro la Ferrari F2007: la FIA cambia le verifiche e il fondo diventa illegale?

Alla McLaren si sono accorti che la Ferrari ha un fondo potenzialmente flessibile, sicuramente alquanto ambiguo

da , il

    Ferrari in Malesia, il fondo è irregolare?

    Alla McLaren si sono accorti che la Ferrari ha un fondo potenzialmente flessibile, sicuramente alquanto ambiguo.

    Per questo hanno preparato un dossier recapitato direttamente alla FIA che ha costretto i commissari di gara a modificare i controlli sulla flessibilità del fondo delle vetture.

    Stando così i fatti, la domanda che tutti si pongono è: supererà il nuovo test la F2007 o il suo fondo diventerà illegale?

    Facciamo un passo indietro. Al termine del GP d’Australia, Ron Dennis e soci cominciano a rumoreggiare che Ferrari e BMW stiano adottando un sistema applicato al fondo della vettura che, grazie ad una molla, tiene il fondo della monoposto rigido in fase di verifiche tecniche, ma lo fa flettere in corsa con l’aiuto dell’alta velocità.

    Dall’indiscrezione al dossier completo il passo è breve e in questi giorni la McLaren presenta un reclamo ufficiale. Il team di Woking, in sostanza, spiega dove potrebbe essere il “magheggio”, annunciandosi pronta ad apportare quel tipo di modifica anche sulla sua monoposto, qualora la Federazione ritenesse legale una soluzione di quel tipo.

    Ovviamente il regolamento non consente di flettere il fondo della vettura se non in modo minimo, giusto quanto basta per evitare che le componenti si spezzino, essendo sottoposte alle forti sollecitazioni della Formula 1.

    Per questo la FIA e il delegato tecnico Charlie Whiting hanno già informato i team che saranno modificati i test per le verifiche tecniche, al fine di accertarsi che tutte le monoposto abbiano la giusta rigidità.

    In poche parole, quindi, se Ferrari e BMW sono irregolari, devono correre ai ripari perché verranno scoperte!