Ducati a Jerez per i test MotoGP 2012, in pista anche le CRT

In pista ad Jerez de la Frontera la Ducati con il collaudatore Battaini ed alcune CRT per i test MotoGP 2012

da , il

    de puniet test jerez

    Il team ufficiale della Ducati si trova ad Jerez de la Frontera, insieme a quattro CRT, per continuare lo sviluppo del progetto della nuova Desmo GP12, senza i suoi piloti ufficiali: Valentino Rossi e Nicky Hayden, entrambi fermi per recuperare dai rispettivi interventi chirurgici ai quali si sono sottoposti. La squadra di Borgo Panigale si è affidata al collaudatore Franco Battaini per la prima di tre giornate di test in preparazione della MotoGP 2012.

    La Ducati tra le curve di Jerez con Battaini, Hector Barbera e Karel Abraham: obbiettivo sviluppare la GP12 con telaio perimetrale e dare seguito alle positive indicazioni e sensazioni offerte da Rossi nell’ultimo test collettivo della MotoGP a Sepang. Battaini è stato l’unico pilota Ducati sceso in pista, perchè nei prossimi 2 giorni, sulla GP12, si alterneranno Abraham e Barbera.

    Per quanto riguarda le Claiming Rule Team presenti figurano tre team satellite clienti: Aprilia Racing con le ART, Aspar (Randy De Puniet e Aleix Espargaro), Speed Master Team (Mattia Pasini) e Paul Bird Motorsport, anche se James Ellison nella giornata odierna non è sceso in pista, rimandando a domani l’esordio con la CRT.

    Sempre a Jerez è andato in scena l’esordio della Ioda TR003, CRT progettata da Ioda Racing Project di Giampiero Sacchi su base motoristica Aprilia RSV4, caratterizzata da un telaio in traliccio di tubi, che sarà tra le mani di Danilo Petrucci.

    Con i riferimenti cronometrici ufficiosi, divulgati dalle squadre presenti in Spagna, Randy De Puniet il più veloce in 1:41.60 ai comandi di una ART che ha dato almeno 1 sec. al proprio compagno di squadra Aleix Espargaro che ha finito le prove in anticipo con qualche problema in più del previsto. Tanto lavoro anche per Mattia Pasini, alla seconda presa di contatto con la ART del Speed Master Team.